Antipasti, Cereali e Legumi, Verdure

Insalata di farro con pesto di pomodori secchi e sedano

L’autunno ci sta regalando delle giornate meravigliose, calde e soleggiate…E se non fosse che le giornate si stanno accorciando ogni giorno di più, sembrerebbe di essere a maggio invece che ad ottobre. A me personalmente non è ancora venuta voglia di tuffarmi nella cucina invernale; è vero che già da qualche settimana ho cominciato a preparare le mie vellutate più per esigenze fisiche che di stagione in verità perché continuo a mangiare ancora i pomodori e le zucchine dell’orto, a preparare la ratatouille e a gustare i peperoni ripieni. E quindi con un pugno di foglie di basilico, un gambo di sedano ed una manciata di pomodori secchi ho preparato un’insalata di farro che ha costituito la schiscetta per me e l’Uomo Goloso.

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Peperoni Topepo farciti con quinoa e salmone
9 ottobre 2018
Insalata di quinoa, crema di peperoni grigliati, feta e mandorle
18 giugno 2018
Farro con crema di carciofi e triglie croccanti
24 maggio 2018
Antipasti, Cereali e Legumi, Verdure

Peperoni Topepo farciti con quinoa e salmone

Con l’arrivo dell’autunno le mie visite all’orto si sono diradate: piove più spesso e fa meno caldo, quindi non c’è bisogno di andare ogni giorno all’orto; gli ortaggi estivi stanno finendo il loro ciclo vegetativo e a breve comincerò a tirarle su per far riposare la terra durante la stagione invernale…..Ma mentre i pomodori e le zucchine sono agli sgoccioli, i peperoni sono più rigogliosi che mai. Hanno tantissimi fiori e continuano a produrre peperoni che, seppure di dimensioni più ridotte, sono buoni e sodi.

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Insalata di farro con pesto di pomodori secchi e sedano
16 ottobre 2018
Insalata di quinoa, crema di peperoni grigliati, feta e mandorle
18 giugno 2018
Farro con crema di carciofi e triglie croccanti
24 maggio 2018
Senza categoria

Risotto con fichi morbidi, noci e blu di Valcomino

E con l’inizio del mese di Ottobre e l’arrivo del fresco, sono ricominciati i nostri appuntamenti gastronomici con il risotto. Abbiamo inaugurato questa tradizione con un risotto dagli accostamenti decisamente insoliti e particolari: un po’ dolce ed un po’ salato, cremoso al punto giusto, con una nota croccante data dalla presenza delle noci ed il piccante del formaggio erborinato.

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Provolone Valpadana…quando il Sud incontra il Nord!
8 marzo 2018
Pizzoccheri…..alla mia maniera
26 gennaio 2018
Scamorza al forno dai sapori autunnali
16 ottobre 2017
Articoli Correlati
Peperoni gialli ripieni di ricotta, pomodori secchi e capperi
18 settembre 2018
Spritz tropicale…..e ricordi d’infanzia
11 settembre 2018
Insalata di quinoa, crema di peperoni grigliati, feta e mandorle
18 giugno 2018
Carne, Riso

Curry di pollo al tartufo nero

Diversi anni fa vi avevo proposto la mia versione del pollo al curry che faccio spesso e volentieri; l’ultima volta che ho preparato un curry di pollo, ho voluto provare ad aggiungere anche della polvere di tartufo nero estivo visto che la Nanetta adora questo tubero. Il risultato ci ha sorpreso e soddisfatto: sorpreso perché non ci saremmo mai aspettati che curry e tartufo andassero d’accordo e soddisfatti perché il nostro curry di pollo al tartufo è finito in men che non si dica.

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Bocconcini di vitello e spinaci al profumo di limone
21 giugno 2018
Carpaccio di manzo con fave e pecorino
29 maggio 2018
Filetto di maiale e la sua crosta di spezie
15 maggio 2018
Antipasti, Verdure

Peperoni gialli ripieni di ricotta, pomodori secchi e capperi

Non sono stata molto presente sul blog negli ultimi mesi, ma questo non significa che la mia vita abbia subito una battuta d’arresto….Ho cucinato moltissimo, ho fatto la mamma a tempo pieno, ho persino fatto la badante……. ma l’attività che mi ha dato più soddisfazioni- dopo quella di mamma naturalmente- è stato l’orto. Ho curato un orto con ottimi risultati e tanta fatica fisica: è bellissimo veder crescere le piante o i semi che si sono piantati, mi piace molto prendermi cura delle piante, potarle, legarle, curarle e vederne i risultati. Quest’anno, come ogni anno, ho preparato il pesto per l’inverno, ho messo via quasi 100 barattoli di salsa di pomodoro, ho fatto grigliate di verdure a non finire e teglie di verdure ripiene che hanno riempito la pancia di tutti i nostri commensali….Insomma non mi sono di certo annoiata in questa lunga estate che sembra non voler finire più. Ed oggi ritorno sul blog sicuramente più carica, rigenerata e motivata.

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Polpettine di ricotta e pomodorini
6 giugno 2018
Carpaccio di manzo con fave e pecorino
29 maggio 2018
Torta rustica con carciofi, cipollotti e caprino
2 maggio 2018
Senza categoria

Spritz tropicale…..e ricordi d’infanzia

Mio nonno materno era un amante della Cedrata Tassoni ed io sono cresciuta bevendo, ad ogni estate, la cedrata perché nessuna bevanda, a suo avviso, rinfrescava meglio della cedrata Tassoni. Ho accolto quindi con entusiasmo ed un pizzico di nostalgia l’invito che mi è stato fatto a scoprire la gamma di bevande Tassoni. Il fiore all’occhiello dell’Azienda rimane naturalmente la Cedrata – la cui prima produzione risale agli anni ’50- che viene ancora ricavata dalla lavorazione dei migliori cedri – varietà Diamante – maturati al sole della Calabria .

Confesso l’ignoranza, io ero ancora convinta che la Tassoni producesse soltanto la cedrata ed invece, nel corso degli anni, l’offerta di questa storica azienda tutta italiana nata nel 1793 a Salò, dove ancora oggi risiede lo stabilimento produttivo, si è evoluta con l’introduzione di una serie di soft drink in grado di soddisfare una clientela variegata: è nata pertanto la Tonica Superfine, con aroma naturale di quassio e di cedro, poi nel 2016 Fior di Sambuco, seguita da Mirto in Fiore. L’ultima nata in casa Tassoni è Pescamara, bibita che nasce dall’intuizione di “raccogliere i fiori e i frutti e portarli in un bicchiere”.

Mi ha affascinato molto scoprire tutte le fasi della lavorazione della cedrata : dalla buccia della varietà di cedri Diamante, coltivati in Calabria e ancora raccolti a mano, nasce la Cedrata Tassoni con il suo gusto inconfondibile. La lavorazione del frutto inizia in azienda a novembre mediante l’asportazione della parte superficiale della scorza, si procede, poi, con la sua macerazione in una soluzione idroalcolica, al fine di estrarre gli olii essenziali. Terminato il periodo d’infusione, l’aroma idroalcolico viene distillato a vapore, mentre la polpa dei cedri, non coinvolta dalla produzione, ritorna in Calabria, dove viene utilizzata per la produzione di frutta candita: si crea in questo modo un processo virtuoso nel quale i frutti locali vengono completamente utilizzati.

E per rendere omaggio a queste bevande dai sapori originali ho voluto preparare un cocktail analcolico che mixa i profumi esotici a quelli italiani.
Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Plumcake con yogurt, gocce di cioccolato e…..latte condensato
27 giugno 2018
Bocconcini di vitello e spinaci al profumo di limone
21 giugno 2018
Polpettine di ricotta e pomodorini
6 giugno 2018
Dolci

Plumcake con yogurt, gocce di cioccolato e…..latte condensato

Fra un paio di settimane partiamo per le vacanze ed è già iniziata l’operazione “svuota frigo e svuota dispensa”. E si perché ogni anno prima di partire per le vacanze cerco di svuotare la dispensa che ho in cucina perché inevitabilmente quando siamo fuori fanno la loro apparizione le camole…..e cerco anche di svuotare il frigorifero da barattolini, cioccolata, ingredienti vari che non voglio lasciare. Si da il caso infatti che quest’anno io abbia ancora un tupperware con della cioccolata fondente dell’uovo di Pasqua, ecco fatto allora questo morbidissimo plumcake che non contiene zucchero ulteriore se non quello presente nel latte condensato….è piaciuto talmente tanto che stamattina ne ho rifatto un altro…..

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Spritz tropicale…..e ricordi d’infanzia
11 settembre 2018
Bocconcini di vitello e spinaci al profumo di limone
21 giugno 2018
Polpettine di ricotta e pomodorini
6 giugno 2018
Carne, Verdure

Bocconcini di vitello e spinaci al profumo di limone

Questa settimana riesco a postarvi ben due ricette…..E’ che gli ultimi due mesi sono stati pesanti sotto tanti punti di vista ed il blog così come le ricette sono passate in secondo piano. Non che non cucini, anzi, con l’arrivo della bella stagione e delle primizie dell’orto, preparo e porto in tavola tanti piatti super gustosi…è che spesso mi dimentico anche di fotografarli per Instagram figuriamoci di preparare la mise en place per le foto del blog…..In ogni caso vi suggerisco “caldamente” di sperimentare questa ricetta, è talmente golosa che sarà difficile smettere di mangiare questi bocconcini.

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Spritz tropicale…..e ricordi d’infanzia
11 settembre 2018
Plumcake con yogurt, gocce di cioccolato e…..latte condensato
27 giugno 2018
Polpettine di ricotta e pomodorini
6 giugno 2018
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.