Etichetta

Torte salate

Antipasti, Cake e Torte Salate

Rotolo di sfoglia con mortadella e crema di ricotta

Rotolo di sfoglia con mortadella e crema di ricotta

Si lo so che fa caldissimo, ma avevo preparato questa ricetta un paio di settimane fa quando ancora le temperature erano ben al di sotto dei 30° ed il forno si poteva accendere senza rischi per la salute……sinceramente con il clima di questi giorni, non mi sentirei di consigliarvi di accendere il forno….aspettate magari la prossima perturbazione….che sarebbe dovuta arrivare nel ponte ma che qui a Milano non si fatta vedere.

 

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Crema spalmabile di alici del Cantabrico, finocchietto e ricotta
22 settembre 2017
Ditalini con patate e zucchine
19 settembre 2017
Peperoni ripieni di bulgur al profumo di limone
15 settembre 2017
Antipasti, Cake e Torte Salate, Verdure

Tortino integrale di porri e prosciutto

Tortino integrale di porri e prosciutto

Che bel Ponte quello appena passato! L’8 sono rimasta a casa con l’Uomo Goloso e la Nanetta ad elaborare il menù della Vigilia e quello del giorno di Natale, mentre venerdì sabato e domenica io e la Nanetta siamo state a Venezia a festeggiare il Natale in anticipo con gli amici di sempre! Tra i vari giri, ho portato la Nanetta a visitare una vetreria artistica sull’isola di Murano e vedere così un maestro vetraio all’opera….devo dire che la piccola di casa è rimasta affascinata dall’arte di lavorare la materia prima che poi si trasforma in vetro……ma in questi giorni passati sempre in giro abbiamo avuto freddo e così spesso ci siamo rifugiate nei bar ad assaporare una cioccolata oppure un the caldo. Queste mini quiche ai porri ed al prosciutto crudo sono proprio il genere di ricetta comfort food in grado di riscaldare anche i giorni più freddi!

 

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Crema spalmabile di alici del Cantabrico, finocchietto e ricotta
22 settembre 2017
Ditalini con patate e zucchine
19 settembre 2017
Peperoni ripieni di bulgur al profumo di limone
15 settembre 2017
Cake e Torte Salate, Verdure

Torta rustica carciofi e prosciutto cotto

Torta rustica carciofi e prosciutto cotto

 

E con la ricetta di oggi, termino, per questa stagione, le sperimentazioni a base di carciofi……questi sono gli ultimissimi carciofi comperati un paio di settimane fa…..ma se non trovate più i carciofi freschi, potete sempre optare per dei carciofi surgelati. Buona settimana corta a tutti!

Continua a leggere…

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Fregola risottata con salsiccia e fave
7 ottobre 2016
Piadina mortadella, zucchine e salsa Tabasco
4 luglio 2016
Pasta asparagi, gamberetti e zafferano
29 maggio 2016
Cake e Torte Salate, Verdure

Torta salata di fave, pecorino e salame

Torta salata di fave, pecorino e salame


Normalmente non propongo ricette con ingredienti che non siano stagionali. Per questa ricetta però farò un’eccezione. Avevo in frigorifero un rotolo di pasta sfoglia ed avrei voluto preparare la solita quiche con le zucchine, però, dopo 3 giorni di regime alimentare basato prevalentemente sulle patate, il mio stomaco richiedeva una dose massiccia di verdure o di legumi….e visto che non è ancora arrivata la stagione dei broccoletti siciliani o cime di rapa, mi sono ricordata di avere nel freezer ancora un sacchettino di fave dell’orto…quale migliore occasione per utilizzarle se non per realizzare questa deliziosa quiche che ha fatto la mia gioia ma che ho “generosamente” condiviso con l’Uomo Goloso?



2 Commenti golosi
Articoli Correlati
Fregola risottata con salsiccia e fave
7 ottobre 2016
Piadina mortadella, zucchine e salsa Tabasco
4 luglio 2016
Torta rustica carciofi e prosciutto cotto
30 maggio 2016
Cake e Torte Salate

Torta salata carciofi e patate


La stagione dei carciofi è finalmente arrivata ed io sto facendo una scorpacciata: crudi in insalata, cotti nella pasta o nel risotto, al forno all’interno delle lasagne ed ora anche in una torta salata. I carciofi sono tra gli ortaggi che preferisco ed in questo periodo non me li faccio mai mancare.




Lo scorso weekend ho preparato al volo questa torta salata: ero stata giorni fa da Picard per comperare dei gelati formato mignon per la piccola e tra le diverse torte salate proposte ho visto questa, una torta salata  con carciofi e patate…..perché non rifarLa a casa visto che avevo tutti gli ingredienti a portata di mano e di frigorifero?Io l’ho rifatta alla mia maniera, ma vi assicuro che la mia maniera è molto molto golosa ;-)))
1 rotolo pasta sfoglia5 carciofi tipo mammole2 patate di medie dimensioni4 sottilette2 cucchiai di parmigiano grattugiato3 cucchiai di panna di soiaOlio evo q.b.1 spicchio di aglioSale q.b.

Pulite i carciofi ed immergeteli nell’acqua con il limone per evitare che anneriscano. Sbucciate le patate e tagliatele a cubetti. Tagliate sottilmente anche i carciofi. Scaldate un po’ di olio in una padella e fate imbiondire l’aglio. Unite i carciofi e le patate e lasciateli cuocere a fuoco svelto per 4-5 minuti circa. Aggiustate di sale e pepe. Srotolate il foglio di pasta sfoglia: bucherellatelo. Sul fondo disponete le fettine di sottilette. Poi versate il melange carciofi-patate. In una terrina sbattete la panna ed il parmigiano. Versate il composto sulla torta. Richiudete i bordi spennellandoli con un po’ di olio oppure con il tuorlo di un uovo. Infornate a 180° per 30 minuti circa. Lasciate raffreddare prima di consumare.
Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Rotolo di sfoglia con mortadella e crema di ricotta
5 giugno 2017
Tortino integrale di porri e prosciutto
12 dicembre 2016
Torta rustica carciofi e prosciutto cotto
30 maggio 2016
Cake e Torte Salate

Torta rustica di porcini e patate




Vi piace la foto che ho pubblicato? E’ la foto della cassettina di funghi porcini che ho comperato la settimana scorsa! L’unico aspetto positivo dell’estate umida e piovosa che abbiamo avuto quest’anno è che, secondo gli addetti ai lavori, la produzione di funghi è stata e sarà abbondantissima…..ed io ne ho subito approfittato acquistando una cassetta di funghi belli, sodi e profumatissimi con cui ho preparato diverse ricette….la prima è questa quiche di porcini e patate resa vellutata dall’aggiunta della panna da cucina………




Ingredienti1 rotolo di pasta sfoglia2 patate di media grandezza150 gr di porcini1 rametto di timo5 cucchiai di panna da cucina q.b.2 cucchiai di parmigiano grattugiato1 spicchio di aglio1 tuorlo d’uovoSale e pepe q.b.
Sbollentate le patate, sbucciatele e tagliatele a cubotti. Pulite i funghi e tagliate anche questi a cubetti. In una padella scaldate dell’olio, unite lo spicchio d’aglio, lasciatelo dorare aggiungete dapprima la patate e dopo qualche minuto i funghi porcini. Lasciate cuocere per una decina di minuti circa mescolando di tanto in tanto: a cottura quasi ultimata unite il timo, salate e pepate. Aggiungete la panna da cucina al composto. Srotolate la pasta sfoglia, bucherellatela con la forchetta, versate il composto. Spennellate la pasta sfoglia con il tuorlo d’uovo ed infornate a 180° per mezz’ora circa. Buon appetito ma, soprattutto, buon fine settimana! 

1 Commento goloso
Articoli Correlati
Crema spalmabile di alici del Cantabrico, finocchietto e ricotta
22 settembre 2017
Ditalini con patate e zucchine
19 settembre 2017
Peperoni ripieni di bulgur al profumo di limone
15 settembre 2017
Cake e Torte Salate

Strudel salato di mele, patate e speck


In occasione del mio compleanno, l’Uomo Goloso ha pensato bene di concederci un break in montagna e siamo quindi partiti in direzione delle Dolomiti. Contrariamente alle previsioni e a quanto accadeva qui a Milano, noi abbiamo trovato un tempo splendido e ne abbiamo approfittato per fare un paio di escursioni in alta quota ora che la Nanetta sta crescendo. 

Siamo saliti su sino alla forcella del passo Pordoi dove, a 3000 mt di altezza, si godeva di un superbo panorama su tutte le Dolomiti; ma abbiamo anche fatto un’altra escursione che ci ha permesso di osservare le Dolomiti da tutt’altra angolazione e di vedere da abbastanza vicino le marmotte….



e poi il cucciolo di casa ha scoperto il gioco della carrucola ed in ogni rifugio che andavamo si metteva a cercare uno spiazzo dove avrebbe potuto trovare la carrucola. Sono stati giorni piacevoli, che mi hanno ricaricata in tutti i sensi ed in cui, nonostante le scarpinate quotidiane, ho messo su quasi due chili!

Come al solito, abbiamo fatto incetta di specialità locali tra cui un grosso sacco di mele del Trentino….quindi nelle prossime settimane sperimenterò una serie di ricette a base di mese, più salate che dolci, a dire il vero…..tanto con il clima che abbiamo in questo momento anche uno strudel caldo e salato di mele ci sta tutto!

Ingredienti
1 confezione di pasta brisée rettangolare2/3 mele golden in base alla dimensione2 patate abbastanza grosseSpeck del Trentino a fette q.b.1 rametto di rosmarino1 cucchiaino di miele1 cucchiaio di formaggio grattugiato stagionato (io ho messo un Cuore di Fassa stravecchio, in ogni caso deve essere abbastanza fetente)Olio evo q.b.Sale e pepe q.b.
Tagliate a cubetti piccoli le patate e fatele rosolare in padella a fuoco svelto per 4-5 minuti; nel frattempo tagliate a dadini anche le mele e sminuzzate il rosmarino. Quando le patate saranno a buon punto, aggiungete le mele, il rosmarino sminuzzato ed il cucchiaino di miele: continuate la cottura per un paio di minuti, non oltre, avendo cura di amalgamare bene tutto il composto. Spegnete il fuoco, aggiungete il formaggio ed aggiustate di sale e di pepe. Srotolate la pasta sfoglia, al centro rivestitela con lo speck, versate il composto a base di patate-mele, richiudetela e spennellatela con un po’ di olio. Infornate a 180° per mezz’ora circa e servite caldo.

1 Commento goloso
Articoli Correlati
Rotolo di sfoglia con mortadella e crema di ricotta
5 giugno 2017
Tortino integrale di porri e prosciutto
12 dicembre 2016
Torta rustica carciofi e prosciutto cotto
30 maggio 2016
Cake e Torte Salate

Torta rustica con cime di rapa e pasta di salame


D’accordo, è vero che il weekend appena trascorso è stato all’insegna del sole e delle temperature calde ed è vero anche che la ricetta che sto per proporvi non è propriamente primaverile, ma questa torta rustica è super veloce da realizzare, piace a tutti e mi risolve gli imprevisti dell’ultimo minuto. Ora sabato sera eravamo da amici per un aperitivo, io non mi sono fermata un attimo per tutto il giorno e solo alle 5 del pomeriggio ho realizzato che forse era il caso di preparare qualcosa da portare….la fortuna mi ha aiutato ed assistito: avevo delle cime di rapa bollite in frigorifero che aspettavano solo di essere ripassate in padella e della pasta di salame che i miei suoceri mi avevano lasciato….è così che in 15 minuti ho preparato questa torta che è stata gradita anche da chi la verdura proprio non la sopporta!
Provatela anche voi, le cime di rapa si trovano ancora al mercato in questa stagione e la pasta di salame la trovate in molti supermercati. E’ vero avrei dovuto preparare a mano la sfoglia, ma proprio non avevo il tempo e poi questo è un blog di una mamma lavoratrice a tempo pieno con i minuti contati!


1 foglio di pasta sfoglia500 gr di cime di rapa cotte350 gr di pasta di salame1 spicchio di aglioOlio evoPeperoncinoSale Scaldate l’olio in una padella, aggiungete lo spicchio d’aglio ed il peperoncino, lasciate dorare l’aglio e poi unite le cime di rapa : cuocete per una decina di minuti. Nel frattempo in una padella cuocete la pasta di salame senza aggiunta di olio. Unite la pasta di salame alle cime di rapa, mescolate il tutto e lasciate raffreddare.  Stendete la sfoglia, sforacchiatela con una forchetta e mettete il composto. Spennellate la sfoglia con un filo d’olio ed infornate a 180° per mezz’ora circa. Lasciate intiepidire prima di mangiare.
Buona settimana a voi!
Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Rotolo di sfoglia con mortadella e crema di ricotta
5 giugno 2017
Tortino integrale di porri e prosciutto
12 dicembre 2016
Torta rustica carciofi e prosciutto cotto
30 maggio 2016
Cake e Torte Salate

Strudel di erbette, stracchino e mandorle


In un mio post di qualche giorno fa, vi elencavo le verdure che proprio non digerisco (in senso fisico ed anche figurato!); le erbette invece, figurano tra quelle verdure che non mi dicono molto, che in cucina non mi ispirano più di tanto….Quindi quando mio suocero si è presentato con un cesto di erbette dell’orto sono stata assalita dal dubbio amletico: “e mò che ce faccio con tutta ‘sta robba?”. Allora mi sono messa a pensare e mi è venuto in mente che forse “mascherando” le erbette da strudel, sarebbero diventate più appetibili per tutti e non solo per la sottoscritta (in fin dei conti il mio obiettivo di mamma è quello di far mangiare alla Nanetta le sue 5 porzioni giornaliere di frutta e verdura).
E’ quello che ho fatto e vi spiego come: ho pulito le erbette (non le ho pesate ma dopo la cottura saranno stati 500-600 gr di erbette), le ho sbollentate per 5-6 minuti in acqua salata e le ho scolate bene per togliere tutta l’acqua in eccesso.
In una padella ho ripassato le erbette con il burro ed il parmigiano: proprio come quando si ripassano gli spinaci. Ho lasciato raffreddare ed ho frullato le erbette con il minipimer in modo da sminuzzarle ulteriormente e da renderle irriconoscibili per mia figlia. Ho preso della pasta sfoglia, l’ho aperta ed ho cominciato a spalmarci dello stracchino morbido che compero nella mia solita cascina dietro casa (by the way, se volete comperare lo stracchino della “mia” cascina, lo trovate nei supermercati di Milano e provincia, si chiama Papetti….e così ho fatto anche un po’ di pubblicità al mio fornitore ufficiale di stracchino, taleggio e gorgonzola ;-))))))
Ci ho spalmato le erbette frullate ed ho ricoperto il tutto con delle mandorle sfilettate che avevo tostato in un padellino. Ho richiuso questo strudel, l’ho spennellato con l’olio e l’ho messo in forno per 25 minuti circa a 180°. L’ho lasciato raffreddare 5 minuti per evitare l’effetto ustione e poi l’ho tagliato a fettine. Devo dire che ha riscosso un grande successo con la Nanetta e mio marito: questo strudel si fa mangiare volentieri, è ottimo come antipasto stuzzicoso ma può, in alternativa, essere consumato anche come piatto unico accompagnato ad esempio da una ricca insalata.

2 Commenti golosi
Articoli Correlati
Crema spalmabile di alici del Cantabrico, finocchietto e ricotta
22 settembre 2017
Ditalini con patate e zucchine
19 settembre 2017
Peperoni ripieni di bulgur al profumo di limone
15 settembre 2017
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.