Etichetta

Pizza

Cake e Torte Salate

Schiacciata broccoli ricotta salata e salame piccante


Vi avevo promesso settimana scorsa la ricetta di questa schiacciata ai broccoli che avevo preparato per uno dei miei aperitivi natalizi, oggi che sono di fretta ve la propongo. In realtà al posto del salame piccante potete utilizzare del salame dolce oppure della soppressata; l’abbinamento broccoli-salame piccante-ricotta salata risulta perfetto a mio avviso.Oggi pomeriggio non lavoro: ho la recita di Natale della piccola a scuola…..che emozione!
A lunedì per una ricetta decisamente in tema natalizio e buon weekend a tutti!




La ricetta della pizza, ormai collaudatissima, la trovate qui.
Per la farcitura:broccoli cotti al vapore q.b.salame piccante q.b.ricotta salata q.b.2 cucchiai di parmigiano grattugiato


Stendete la pasta della pizza sottilissima, poi disponete i broccoli che avrete tagliato a fettine sottili, il salame piccante e la spolverata di ricotta salata mescolata al parmigiano grattugiato: un filo di olio completerà la vostra schiacciata. Infornate a 220° per 20 minuti circa. Mangiate calda! Come vedete dalle foto, questa ricetta è stata apprezzatissima dalla Nanetta che praticamente se l’è divorata da sola……..mi ha detto di riferirvi che era molto buona!




Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Biscotti salati pomodori secchi e chorizo
24 ottobre 2011
Cake e Torte Salate

Pizza patate speck e stracchino


Ci stiamo avvicinando a grandi passi al Natale: è tempo di aperitivi, cene e merende natalizie, di saluti, di incontri, di chiacchiere tutti all’insegna del mangiare bene e del bere tanto……ma spesso, se si decide di organizzare degli aperitivi o delle merende natalizie in casa propria il tempo per preparare degli stuzzichini gustosi è poco…..ed allora io, in occasione di una merenda-aperitivo, ho optato  per delle pizze, farcite e decorate in modi diversi e dai gusti completamente diversi. E’ il caso di questa pizza con patate, speck e tanto stracchino……ma ne ho preparata anche un’altra, che ha riscosso ancora più successo, con broccoli, salame piccante e ricotta salata e che vi posterò settimana prossima! Io scappo; questo weekend mi aspetta un altro aperitivo natalizio da imbastire…….questo però, sarà più tema…..ma non vi voglio svegliare nessun particolare! Buon fine settimana ed a presto!



La ricetta della pizza, ormai collaudatissima, la trovate quiPer la farcitura:2 patate a pasta gialla di medie dimensioni
50 gr di speck tagliato sottile e a listarella
stracchino q.b.
2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato

Stendete la pasta della pizza e lasciatela riposare ancora una mezz’ora, poi spalmate lo stracchino, disponete le patate tagliate a fettine sottilissime, unite le listarelle di speck ed infine la spolverata di parmigiano reggiano: un filo di olio completerà la pizza. Infornate a 220° per 25 minuti circa. Mangiate calda ma è ottima anche a temperatura ambiente!

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Risotto mirtilli e porcini
29 novembre 2016
Canederli di barbabietola su letto di sedano rapa
14 novembre 2016
Crostata di mele e vaniglia
10 novembre 2016
Cake e Torte Salate

Schiacciata di farro con olive



Ieri pomeriggio ho recuperato la Nanetta all’uscita da scuola, le ho fatto fare merenda e poi siamo andate a fare una lunga passeggiata in centro a Milano. Vado abbastanza spesso a Milano ma raramente porto con me la Nanetta: spesso perché sono di corsa oppure perché devo fare delle visite mediche ed allora in questi casi è preferibile che la piccola resti a casa. 



Ieri invece, complice una giornata splendida ed un sole primaverile, l’ho portata con me. La passeggiata a Milano è stata anche l’occasione per fare capolino all’aperitivo natalizio organizzato da Citterio, marchio storico di salumi. I signori della Citterio hanno proposto delle ricette che avevano come ingredienti i loro salumi ma rivisitati in chiave ludica e natalizia. Sulla tavola hanno fatto la loro apparizione dei deliziosi macaron ripieni di mousse di mortadella, dei popcorn con polvere di salame, dei lollypops di grana padano, semi di zucca e cubetti di salame….e poi ancora uno zucchero filato con ripieno salato di speck ed un risotto con scorze di limone, pistacchi di Bronte e mortadella ……insomma una girandola di sapori dolci e salati al tempo stesso che mi hanno letteralmente conquistato e che non hanno lasciato indifferente neppure la Nanetta! Grazie Citterio e bravi!!!!





Ed ora vi lascio la ricetta di una schiacciata al farro diversa dal solito: enjoy!300 gr di farina di farro
200 gr di farina bianca
25 gr di lievito di birra
100 gr di olive taggiasche
1 cucchiaio di semi di finocchio
olio evo q.b.


Sciogliere il lievito di birra in acqua tiepida con un cucchiaino di zucchero. Sulla spianatoia mettere la farina a fontana e versare al centro l’acqua con il lievito sciolto. Impastare ed aggiungere un cucchiaino di sale e due cucchiai di olio. Continuare ad impastare aggiungendo eventualmente dell’altra acqua tiepida sino ad ottenere un impasto morbido. Coprire e lasciare lievitare per 2 ore in un ambiente tiepido. Stendere la pasta sulla teglia da forno dopo aver steso la carta forno aggiungendo metà delle olive, spennellare con l’olio e lasciare riposare nuovamente per 30 minuti circa. Infornare a 220° per 20 minuti poi tirare fuori dal forno, unire l’altra metà delle olive, i semi di finocchio e spennellare nuovamente. Rimettere in forno per altri 10 minuti a 200°. 
Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Risotto mirtilli e porcini
29 novembre 2016
Canederli di barbabietola su letto di sedano rapa
14 novembre 2016
Crostata di mele e vaniglia
10 novembre 2016
Cake e Torte Salate

Pizza broccoli speck e caciocavallo


Lo prometto: questa è l’ultima ricetta della stagione che contiene una verdura che non è stagionale. Chi mi segue da un po’, sa che propongo sempre ricette a base di verdure stagionali, ma avevo comperato questi broccoli che giacevano sconsolati nel frigorifero. Dopo averli lessati, cercavo qualche impiego alternativo e ecco che in quel momento si materializza l’Uomo Goloso e mi propone di preparare la pizza. 


Perché non utilizzare questi broccoli dal sapore decisamente invernale per un pizza colorata, ricca di carattere e di gusto?
Ho aggiunto qualche straccetto di speck e del caciocavallo fatto a cubetti e ne è venuta fuori una pizza dal sapore deciso che è stata prontamente spazzolata dall’Uomo Goloso.
La ricetta della pasta della pizza la trovate qui oppure qui sotto:

1 cubetto di lievito di birra500 gr di farinaAcqua calda q.b.Olio evo q.b.Sale q.b.
In una ciotola sciogliete il lievito di birra con l’acqua calda; sul tavolo disponete la farina a montagna, scavate un buco e versate l’acqua con il lievito sulla farina. Impastate bene, formate una palla, mettetela in un’insalatiera e lasciatela riposare per 4 ore almeno accanto ad una fonte di calore.
Trascorso questo tempo di riposo, prendete l’impasto e lavoratelo bene bene con le mani: con l’aiuto del mattarello stendetelo sino a formare uno strato sottile (a noi la pizza piace romana quindi molto sottile), prendete delicatamente questo foglio sottile e stendetelo sulla teglia che avrete precedentemente unto. Non abbiate remore ed usate pure le mani, anche queste unte, per stendere bene l’impasto: una volta steso lasciatelo riposare per altri 20 minuti almeno. 
Broccoli lessati q.b.
Speck a straccetti q.b.
Caciocavallo semistagionato q.b. Caseificio Lupo
3 cucchiai di salsa di pomodoro
Parmigiano grattugiato q.b.
Olio evo q.b.
Seguite il procedimento per la lavorazione della pizza che ho indicato sopra. Stendete la pasta, lasciatela riposare ancora una ventina di minuti. Condite la pizza dapprima con la salsa di pomodoro, poi adagiate i broccoli lessati avendo cura di tagliarli in pezzi di uguale grandezza. Sfilacciate lo speck e fate a cubetti il caciocavallo. Cospargete di parmigiano grattugiato ed irrorate di olio. Infornate a 210° per  20 minuti circa.

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Schiacciata broccoli ricotta salata e salame piccante
18 dicembre 2015
Pizza patate speck e stracchino
11 dicembre 2015
Schiacciata di farro con olive
11 novembre 2015
Cake e Torte Salate

Panzerotti


Un paio di settimane fa avevamo a cena dei nostri amici e l’Uomo Goloso ha voluto dare sfoggio di quanto appreso durante il suo ultimo corso di cucina, quello sulle Focacce, pizze e torte salate di cui vi ho già abbondantemente scritto, preparando per tutti i panzerotti: la Nanetta è stata contentissima di partecipare in maniera attiva alla realizzazione di questa ricetta e, una volta preparati, di potersi divorare avidamente i panzerotti dell’Uomo Goloso che hanno riscosso un grande successo e, tra i tanti piatti preparati per la cena, sono stati gli unici a non avanzare….non è vero, come si potrebbe pensare, che preparare i panzerotti sia difficile: a parte l’impasto, il resto è veramente semplice e rapido: nel ripieno potete mettere quello che volete, nella ricetta preparata dall’Uomo Goloso al corso, nella farcia c’era addirittura del salame piccante, mentre noi ci siamo mantenuti sul più neutro prosciutto cotto…..


250 gr di farina50 gr di semola di grano duro50 gr di burro100 ml di acqua1 uovo1 uovo sodo150 gr di mozzarella a cubetti100 gr di polpa di pomodoro50 gr di parmigiano grattato100 gr di prosciutto cotto a  cubettiBasilico ed origano q.b.Olio per friggere q.b.Sale e pepe q.b.
Con le dita sbriciolate il burro nella farina; unite il sale, l’uovo ed un poco di acqua, cominciate ad impastare sino ad ottenere una pasta morbida. Avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero per un paio d’ore. Stendete la pasta molto sottile, con un bicchiere capovolto, formate dei cerchi. Spennellateli con un uovo sbattuto.
Mescolate la mozzarella, il pomodoro, l’uovo sodo, il parmigiano, il basilico, l’origano ed il prosciutto: aggiustate di sale e di pepe. Al centro del cerchio, versate un cucchiaio circa del composto: ripiegate a mezzaluna, quando chiudete il panzerotto assicuratevi che al suo interno non ci sia aria. Friggeteli nell’olio caldo per 3-4 minuti al massimo: sgocciolateli bene su carta assorbente. Mangiate caldi.

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
“Insalata” al forno con feta, tahini ed olive taggiasche
17 luglio 2017
Semifreddo di frutti di bosco e meringhe
14 luglio 2017
Spaghetti con astice e pomodorini
12 luglio 2017
Cake e Torte Salate

La pizza dell’uomo goloso…..


Capita anche a voi il sabato sera di avere voglia di pizza? Io penso che sia un retaggio delle abitudini di quando non ero ancora mamma….e sì perché il sabato sera capitava spesso di organizzare con gli amici l’uscita in pizzeria…ora quei tempi sono passati, è arrivata la Nanetta ed il sabato sera non usciamo più, o meglio, preferiamo invitare a cena da noi gli amici,  però la voglia di pizza è rimasta quella di una volta….e quindi da un po’ di tempo a questa parte ci cimentiamo, anzi si cimenta la dolce metà di Quaderni Golosi, nella preparazione della pizza che è diventata anche un’occasione ludica in cui coinvolgere la Nanetta che di pasticciare ne ha sempre voglia….non vi dico com’è ridotta la nostra cucina dopo queste performance artistiche, però è sicuramente emozionante vedere papà e Nanetta con le mani in pasta J
Vi metto di seguito la Sua ricetta e visto che oggi è venerdì, chissà che domani non venga anche a voi voglia di pizza.  
1 cubetto di lievito di birra500 gr di farina Acqua calda q.b.Olio evo q.b.Sale q.b.
In una ciotola sciogliete il lievito di birra con l’acqua calda; sul tavolo disponete la farina a montagna, scavate un buco e versate l’acqua con il lievito sulla farina. Impastate bene, formate una palla, mettetela in un’insalatiera e lasciatela riposare per 4 ore almeno accanto ad una fonte di calore.
Trascorso questo tempo di riposo, prendete l’impasto e lavoratelo bene bene con le mani: con l’aiuto del mattarello stendetelo sino a formare uno strato sottile (a noi la pizza piace romana quindi molto sottile), prendete delicatamente questo foglio sottile e stendetelo sulla teglia che avrete precedentemente unto. Non abbiate remore ed usate pure le mani, anche queste unte, per stendere bene l’impasto: una volta steso lasciatelo riposare per altri 20 minuti almeno. Scaldate il forno a 200° ed infornate la pizza : ci vorranno almeno 20-30 minuti di cottura.
La pizza della foto è con delle patate tagliate sottilissime, la ricotta salata ed il rosmarino, ma ognuno può scegliere quello che preferisce, basta solo liberare la fantasia.
Buon weekend a tutti!
4 Commenti golosi
Articoli Correlati
“Insalata” al forno con feta, tahini ed olive taggiasche
17 luglio 2017
Semifreddo di frutti di bosco e meringhe
14 luglio 2017
Spaghetti con astice e pomodorini
12 luglio 2017
Verdure

Pizza di granturco e cime di rapa




Oggi, come del resto tutti i venerdì, sono di corsissima, e la mia proposta di ricetta sarà super veloce. Premesso che si tratta di una ricetta dell’infanzia, che mi è stata tramandata da mia nonna che la preparava sempre con le verdure dell’orto: cicoria, cime di rapa, broccoletti siciliani, insomma quello che la natura offriva nei mesi invernali. E sempre questa ricetta la faceva mia mamma la domenica sera, quando non le andava di mettersi dietro i fornelli a spignattare, però voleva comunque farci mangiare qualcosa di sano e gustoso al tempo stesso. E’ inevitabile quindi che io la associ alla mia gioventù, ai giochi con mia sorella, al freddo dell’inverno ed è anche inevitabile che adesso la proponga a mio marito che, da buon nordico, ama la polenta e tutti i derivati del mais…….
Non c’è bisogno di starvi ad elencare gli ingredienti: mi limiterò a descrivervi il procedimento.
Pulite le cime di rapa, sbollentatele in acqua e strizzatele. In una pentola fate scaldare l’olio, unite l’aglio ed il peperoncino e ripassate le cime di rapa.
In un’insalatiera mescolate la farina di mais (io questa volta ho usato una farina finissima di mais di Nutrifree, marchio toscano che ho scoperto recentemente perché fa molti prodotti per persone celiache), l’olio evo, l’acqua tiepida ed un pizzico di sale: dovrete ottenere un composto né morbido né duro ma comunque spalmabile.
Prendete una teglia da forno, metteteci la carta forno e spalmate il composto di granturco sino ad ottenere una sfoglia sottile. Mettete in forno a 180° per 30-40 minuti circa sino a quando questa pizza non sarà diventata croccante. Tiratela fuori dal forno, tagliatela a quadrotti e metteteci sopra le cime di rapa. Richiudete come se fosse un panino e mangiate…..
Prima di lasciarvi, se non ne potete più della nebbia, vi ricordo che questo weekend a Milano presso Fieramilanocity, c’è G come Giocare, la più importante manifestazione italiana interamente dedicata al gioco in tutte le sue forme. Quest’anno ci saranno anche diversi stand dedicati al mondo dell’alimentazione, ve ne segnalo uno, quello di Eurovo (Pad3 Stand A37) che presenterà in anteprima Le Naturelle Kids, uova ricavate da filiere ed allevamenti rigorosamente biologici. Sullo stand Eurovo sarà organizzato uno spazio dedicato ai bambini con giochi e attività ispirate al mondo Disney. Nel corso della manifestazione saranno organizzati degli appuntamenti con il disegnatore Fabio Pochet che incanterà il giovane pubblico con fantastici disegni dei personaggi del mondo di Topolino&Co.
Buon divertimento e buon weekend a tutti!

2 Commenti golosi
Articoli Correlati
“Insalata” al forno con feta, tahini ed olive taggiasche
17 luglio 2017
Semifreddo di frutti di bosco e meringhe
14 luglio 2017
Spaghetti con astice e pomodorini
12 luglio 2017
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.