Etichetta

Agenda; bambini

Dolci

Alberello di Natale al profumo di spezie

Alberello di Natale al profumo di spezie

Ci siamo quasi, manca meno di una settimana a Natale e fervono i preparativi. Quest’anno ho deciso di ri-proporvi nel periodo della feste una serie di ricette degli anni passati che hanno riscosso particolare successo e che sono in tema natalizio. Comincio con questo albero di Natale al profumo di cannella e chiodi di garofano, adattissimo per un thè pomeridiano…..

 

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Fiori di zucca con ripieno di ricotta e maggiorana
23 settembre 2016
Colomba di Pasqua
25 marzo 2016
Imparare divertendosi !
11 marzo 2013
Antipasti, Verdure

Fiori di zucca con ripieno di ricotta e maggiorana

Fiori di zucca con ripieno di ricotta e maggiorana

Da ieri siamo ufficialmente in autunno, non che mi dispiaccia anzi…. l’autunno è la mia stagione preferita per millemila motivi che non sto qui ad elencarvi….L’unica cosa triste dell’autunno è rappresentata dalle giornate che si accorciano incredibilmente ma per il resto amo tutto dell’autunno: la natura che si tinge di colori meravigliosi, la frutta e la verdura deliziosa che colora le nostre tavole in autunno, l’aria frizzante al mattino……Tutto questo per dirvi che la ricetta di oggi è sicuramente l’ultima ricetta estiva che vi propongo, da domani solo alimenti dai richiami autunnali!

Buon weekend!

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Alberello di Natale al profumo di spezie
19 dicembre 2016
Colomba di Pasqua
25 marzo 2016
Imparare divertendosi !
11 marzo 2013
Eventi

Colomba di Pasqua




Domenica scorsa abbiamo trascorso l’intera giornata a Leolandia, il parco di divertimento che abbiamo a 20 minuti da casa….L’obiettivo della nostra incursione a Leolandia è stata la visita all’area tematica dedicata al Mondo di Peppa Pig. 



Il nostro tour è iniziato con la casa, a grandezza naturale, della famiglia Pig: oltre ad aver infilato le pantofole di Papà Pig, aiutata dalla Nanetta, non ho potuto non dare una sbirciatina nel frigorifero di casa Pig……..e che dire della “dieta” di Peppa Pig….sembra quasi quella che sto seguendo io solo che le sue porzioni sono molto più abbondanti delle mie!

Il nostro viaggio nel mondo di Peppa Pig è poi continuato con la visita del cantiere del signor Toro e con una “prova su strada” con la macchina di Papà Pig……


e la nostra giornata si è conclusa con la visita dell’orto didattico, novità di questa primavera 2016.
Prima di salutarvi e di augurarvi delle serena vacanze di Pasqua, vi lascio la ricetta di questa colomba che avevo postato qualche tempo ma che riscuote sempre un certo successo!

Ingredienti300 gr di farina300 gr di ricotta di mucca230 gr di zucchero di canna grezzo3 uova + 1 albume50 gr di mandorle sgusciate ridotte in farinaLa scorza ed il succo di 1 limone non trattato3 cucchiai di grappa1 bustina e ½ di lievito secco per dolci1 cucchiaino di zucchero a veloUna ventina di mandorleGranella di zucchero q.b.50 gr di cedro candito (io nn l’ho messo ma se vi piace potete aggiungerlo)
In un’insalatiera battete le uova insieme allo zucchero di canna. Incorporate la ricotta, poi la scorza grattugiata ed il succo di limone, la grappa, la farina setacciata, il lievito e la farina di mandorle. Se vi piacciono i canditi, uniteli al composto solo alla fine. Io non li ho messi perché la Nanetta non li ama moltissimo ed allora ho preferito evitare. Mescolate tutti gli ingredienti. Foderate con la carta forno una tortiera; versate il composto. In una ciotolina battete l’albume con lo zucchero a velo: spennellate la colomba con questo composto. Versate la granella di zucchero e poi divertitevi a decorare il tutto con le mandorle. Mettete nel forno a 180° ventilato per 40 minuti. Lasciate raffreddare prima di consumare.

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Alberello di Natale al profumo di spezie
19 dicembre 2016
Fiori di zucca con ripieno di ricotta e maggiorana
23 settembre 2016
Imparare divertendosi !
11 marzo 2013
Libri

Imparare divertendosi !



Chi segue questo blog da un po’ di tempo sa che sono sempre molto attenta a tutte le tematiche che riguardano i bambini e l’alimentazione: qualche giorno fa ho ricevuto un comunicato stampa che mi segnalava la nascita di un sito chiamato Cucinando s’impara, destinato ai bambini ed ai genitori, in cui si promuove il concetto di cucinare piatti gustosi rispettando però i parametri di un’alimentazione sana e corretta. Incuriosita, mi sono addentrata nei meandri e nelle rubriche del sito e l’ho trovato non solo ben realizzato da un punto di vista grafico ma, soprattutto, ricco di contenuti e di stimoli interattivi sia per i bambini che per i genitori.
Accanto alla spiegazione del progetto, vengono proposte diverse rubriche ludiche che permettono, con facilità, di avvicinare bimbi grandi e meno grandi al tema dell’alimentazione. 
Innanzitutto il sito ha il pregio innegabile di essere in italiano ed in inglese, di proporre tanti consigli per rispettare l’ambiente; si ha, inoltre, la possibilità di dialogare con un esperto che risponde quasi in tempo reale ai nostri quesiti e di giocare online grazie a “Il gioco del mangiar sano e delle buone abitudini” studiato secondo le linee guida INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione).
La Nanetta è ancora troppo piccola per navigare sul sito (anche se adora vedere i filmati su Youtube!) ed accedere alle diverse rubriche però, proprio per gli utenti più piccoli , ci sono delle simpatiche schede scaricabili che si possono stampare e colorare: lei ha passato il weekend a colorare la piramide alimentare, la frutta, la verdura, il pesce piuttosto che le pentole! Guardatela qui in azione con i suoi pennarelli super lavabili!
Il progetto, promosso e sponsorizzato da Ballarini e ANDID, l’associazione dietisti italiani, nasce con l’intento di favorire la pratica della sana alimentazione sia a scuola che in famiglia. In questo senso in occasione della fiera Fa’ la cosa giusta, fiera nazionale del  consumo critico e degli stili di vita sostenibili, in programma a Milano da venerdì 15 a domenica 17 marzo, ci saranno moltissimi laboratori tematici per l’infanzia. Vi invito a fare un giro su questo sito e buon divertimento!
Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Alberello di Natale al profumo di spezie
19 dicembre 2016
Fiori di zucca con ripieno di ricotta e maggiorana
23 settembre 2016
Colomba di Pasqua
25 marzo 2016
Minestre e Zuppe

Zuppa di funghi


Sono state dapprima le foglie degli alberi a diventare di mille calde tonalità, a seccarsi e poi a cadere…e poi sono arrivate le giornate ad accorciarsi dolcemente ma il caldo, lui, era sempre lì: certo meno intenso di quest’estate ma sempre caldo, soprattutto se si guardava la data sul calendario. Qualcuno, allora, ha cominciato ad invocarlo, altri hanno continuato a rifuggirlo come la peste, in ogni caso, un po’ in ritardo sul calendario, anche quest’anno è arrivato il freddo. Noi il weekend scorso abbiamo acceso il camino per la prima volta della stagione soprattutto per togliere l’umidità accumulatasi negli ultimi giorni che sono stati particolarmente bagnati da queste parte….e per scaldare le prime serate d’autunno una bella zuppa ci sta tutta. Questa poi con un assortimento di funghi, è deliziosa, non proprio dietetica, ma cosa ci importa, ai buoni propositi del nuovo anno mancano 2 mesi!

Prima di augurare un buon Ponte a tutti,  ho una breve comunicazione di servizio da farvi: se in questo lungo ponte dei Morti siete in giro per l’italia e capitate dalle parti del lago di Garda, fate un salto a DolceCasa, uno spazio interattivo creato dai signori della Cameo per avvicinare grandi ma, soprattutto piccini, al mondo dei dolci. Un vero furgoncino dei primi del ‘900, con cui i bambini possono giocare; differenti giochi con cui interagire, contenuti animati, immagini e video ludici e giochi per scoprire tante curiosità e avere utili consigli, sono solo alcuni degli elementi che più diverteranno i bimbi. Il cuore della visita è sicuramente l’esperienza in cucina: in una grande cucina attrezzata, i piccoli ospiti vestiti con grembiule e cappello da chef imparano a mettere le “mani in pasta”. Guidati da esperti pasticceri, i bimbi percorrono un viaggio alla scoperta di tutti gli ingredienti utili per creare un golosissimo dolce fatto in casa. Suggerimenti e consigli sono alla base delle spiegazioni date dai pasticceri, così come tante utili informazioni sulla qualità del cibo e il piacere della condivisione. L’altro aspetto curioso della visita è il “viaggio” virtuale all’interno di una fetta di torta: grazie ad approfondimenti, immagini e piccoli esperimenti, i bambini potranno scoprire gli ingredienti dei dolci e le varie tappe del processo di produzione. DolceCasa si trova a Desenzano del Garda (Bs) in Via Ugo La Malfa, 30: è facilmente raggiungibile dall’autostrada A4, uscita Desenzano del Garda. La visita in DolceCasa cameo può essere prenotata, al numero verde 800-829170 o attraverso il sito www.cameo.it

Per 4 persone:

150 gr di porcini250 gr di funghi misti (chiodini, pleos, champignon de Paris)1 scalognoBrodo vegetale q.b. (calcolate circa 800 ml)40 gr di burro3 tuorli d’uovo 5 cucchiai di panna liquida da cucina3 cucchiai di farina (all’occorrenza aggiungere un cucchiaio)2 cucchiaini di succo di limonePrezzemolo q.b.Sale e pepe q.b.Pulite i funghi e tagliateli a cubetti; in una padella fate rosolare nel burro lo scalogno, unite i funghi e mescolate di tanto in tanto. Aggiungete la farina e poi il brodo continuando a mescolare per evitare che si formino i grumi. A parte, in una terrina, mescolate i tuorli con la panna e versate il composto nella crema di funghi, continuate la cottura ancora per 4-5 minuti, prima di spegnere aggiungete il succo del limone ed il prezzemolo sminuzzato. Servite calda.
Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Alberello di Natale al profumo di spezie
19 dicembre 2016
Fiori di zucca con ripieno di ricotta e maggiorana
23 settembre 2016
Colomba di Pasqua
25 marzo 2016
Libri

L’AH-UM KIDS FESTIVAL e l’Isola che c’è….

Credits. AH-UM KIDS FESTIVAL
Questo è un post per chi vive a Milano o provincia e per chi ha bambini, non me ne vogliano gli altri lettori……e prima di passare alla lettura del post, vi ricordo che oggi pomeriggio sono al Tescoma Store in Corso Garibaldi, 73 a Milano per un corso sulla cucina Salvatempo.Sabato 19 e domenica 20 maggio 2012 il quartiere Isola diventa un’Isola per bambini e genitori, un luogo di divertimento ma anche di crescita e di sperimentazione, in cui passare da un gioco artistico a un aperitivo, da un concerto a uno spettacolo, sognando assieme una Milano che c’è.AH-UM KIDS FESTIVAL  è un vero e proprio “festival nel festival” dedicato ai più piccoli, nell’ambito dell’ormai consolidato Ah-Um Milano Jazz Festival.Per due giorni ristoranti, negozi, gallerie e associazioni dell’Isola trasformano il quartiere in un’Isola per bambini, trovando e inventando luoghi, tempi, giochi e attività per i più piccoli e i loro genitori.Tanti gli eventi in programma, ci sarà solo l’imbarazzo della scelta tra i laboratori di artisti, disegnatori, musicisti, attori e cantori. E ancora concerti, spettacoli, aperitivi per sentirsi un po’ grandi e un po’ piccoli…Tra i percorsi d’arte, si potrà scegliere se scoprire l’arte contemporanea con i profumi delle spezie di Pane Arte e Marmellata, cimentarsi nella costruzione di libri tattili per i più piccini all’Isola dell’Infanzia o immaginare una Milano fatta di fiori al laboratorio di Restauro di Luigi Cagliani.MusicainGioco darà un assaggio di tastiere e chitarra a chi vuole provare le prime esperienze ritmiche e il musicista Roberto Barbieri mostrerà e suonerà strani strumenti provenienti da tutto il mondo.Non manca il movimento per chi preferisce correre e saltare con i giochi di strada “come si faceva una volta”.I più meditativi e amanti delle favole potranno ascoltare le storie di paura, di volo e di rane di Carlo Ottolini e il raccontastorie della libreria Isola Libri.Se viene fame tra un giro e l’altro, si potrà scegliere se pranzare insieme alla Pizzeria alla Fontana lasciandosi incantare dai Clown o gustarsi un brunch al sacco in via Spalato dove il giardino inventato di Zona K accoglierà chi ha voglia di fermarsi un po’, risposarsi, leggere il giornale e scoprire il Carrousel Kids con i suoi oggetti fatti a mano e i laboratori per bambini.Un fine settimane per scoprire e riscoprire tutti insieme un quartiere incredibile di Milano, l’Isola, perché, come diceva lo scrittore Tom Robbins, “non è mai troppo tardi per farsi un’infanzia felice”.Dove: Quartiere Isola, Milanowww.ahumjazzfestival.comZona K * via Spalato 11Accademia di Capoeira * via della Pergola 15Isola dell’Infanzia * via Lario 16Isola Libri * via Pollaiuolo 5Laboratorio Cagliani * via Civerchio 5Marea Libri * via Pastrengo 5Pizzeria alla Fontana * via Thaon de Revel 28
Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Alberello di Natale al profumo di spezie
19 dicembre 2016
Fiori di zucca con ripieno di ricotta e maggiorana
23 settembre 2016
Colomba di Pasqua
25 marzo 2016
Libri

KidsroomZOOM! 2: il Fuori Salone dedicato ai bambini!

Credits: kidsromZOOM!
Dopo il successo dello scorso anno, torna  a Milano, in occasione della settimana del design,  la seconda edizione di kidsroomZOOM! l’unico evento del Fuori Salone dedicato ai bambini.  L’evento si presenta in una nuova location, un singolare appartamento progettato alla fine degli anni ’70 in via Mellerio 1 dove verrà allestita la casa perfetta per il bambino, in cui giocare e crescere, imparare con oggetti e giocattoli che possano aiutarlo nella crescita. Per progettare un design intelligente per i bambini è fondamentale conoscere i processi evolutivi dei più piccoli e kidsroomZOOM! 2 mette in mostra progetti che rivelano soluzioni innovative e che utilizzano materiali studiati appositamente per stimolare la creatività e l’autonomia dei più piccoli: tutto questo per accompagnarli nelle tappe fondamentali della loro crescita, giocando, imparando e  diventando grandi nello stesso tempo.
La scrivania-forezza: credits bykidsromZOOM!La sede di unduetrestella, realtà italiana unica nel suo genere che progetta e realizza oggetti e installazioni d’arte contemporanea per le camere dei bambini in via GB Vico, sarà trasformata in una vera e propria cucina: saranno ospitati tra gli altri le sedute CCC della designer olandese Maartje Steenkamp, l’installazione di “carta” dell’artista Samuele Menin e i misteriosi “strofinacci” di Ligne Noire.

Credits: kidsromZOOM!Durante la settimana del FUORISALONE kidsroomZOOM! ospiterà, inoltre, una serie di laboratori, workshop e atelier dedicati a bambini ed adulti tenuti da designer e artisti.  Mercoledi 18 aprile la cucina di kidsroomzoom ospita la chef Maria Castellano autrice del ricettario “Mamma, adesso cucino io!”, per imparare a cucinare semplici e gustose ricette insieme a mamma e papà. Giovedi 19 aprile Rihards Funs e Zane Homka dello Studio Rijada presentano “Blind copy” un workshop dove imparare a vedere con le mani in collaborazione con Faber-Castell. Venerdi 20 aprile Barbara Barbantini, fashion designer di Puella, presenta un workshop di serigrafia: i bambini e le mamme sono invitati a portare una maglietta, una borsa di tela o la federa di un cuscino per stamparli in diretta con la tecnica serigrafica. Sabato 21 aprile alla mattina l’illustratore Alessandro Sanna disegnerà insieme ai bambini e nel pomeriggio Electa e unduetrestella organizzano una merenda creativa con i bambini durante la presentazione di Pascale Estellon, Il mio primo libro dei colori, della nuova collana Electakids.
Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Alberello di Natale al profumo di spezie
19 dicembre 2016
Fiori di zucca con ripieno di ricotta e maggiorana
23 settembre 2016
Colomba di Pasqua
25 marzo 2016
Libri

Dolcezze al mulino……


Visto che oggi sono di corsa, vi segnalo tutta una serie di attività didattiche e ludiche organizzate dalla cooperativa sociale Koiné che è poi la stessa che gestisce il nido frequentato dalla Nanetta. Tutti gli eventi si svolgono presso il Mulino di Chiaravalle.Mercoledì 21 marzo, nel tardo pomeriggio, per celebrare l’equinozio di primavera, si parte alla scoperta dell’orto attraverso i cinque sensi. Torna la primavera e la vita si risveglia dal torpore invernale, si riscopre la natura in un’esplosione di novità e di colori. Domenica 1 aprile, per avvicinarsi dolcemente alla Pasqua, si preparerà un pane dolce guarnito da uova sode e tempestato di zuccherini colorati che è poi un regalo augurale tipico della nostra tradizione nel periodo di Pasqua: scopriamone le origini ed impariamo a realizzarlo grazie al laboratorio “Panificazione: Panificare con le uova”.  Forse qualcuno di voi avrà già assaggiato le violette candite…. ma non soltanto la violetta si presta a questo tipo di preparazione: riconosciamo i fiori adatti e divertiamoci con i “Segreti da erborista: Fiori canditi” sempre domenica 1° aprile.Giovedì 5, Venerdì 6 e Martedì 10 aprile per tutti i bambini che durante le vacanze scolastiche pasquali, restano in città, ci saranno tre intere giornate con laboratori, giochi, sperimentazione di antichi mestieri, accompagnati dall’amico Odilone, lo spaventapasseri spaventato dai passeri. Lunedì 9 aprile, il giorno di Pasquetta, una divertente caccia alle uova di gallina all’interno del giardino: con le uova trovate,  i bambini sperimenteranno divertenti decorazioni artistiche o impasti a base d’uovo.

E per finire domenica 22 Aprile, si svolgerà un torneo a piedi tra otto cavalieri in armatura,  seguito da un laboratorio di panificazione: “Pan de mej: pane di San Giorgio”, Laboratorio “San Giorgio e il Drago” e giochi.Per ulteriori informazioni potete contattare Koinè allo 02-42292265 in orari d’ufficio oppure scrivete a info@koinecoopsociale.it
Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Alberello di Natale al profumo di spezie
19 dicembre 2016
Fiori di zucca con ripieno di ricotta e maggiorana
23 settembre 2016
Colomba di Pasqua
25 marzo 2016
Libri

E’ un Cibo da Favola!

Credits: Cibo da favola
Cibo da Favola è un’esposizione basata sulla collezione di carte illustrate Rapisarda, che permette di ricostruire per la prima volta la storia del rapporto tra cibo ed infanzia in Italia : cibo ed infanzia è un tema di grande attualità, poco indagato negli aspetti relativi alla nascita e allo sviluppo dei consumi di massa e della relativa comunicazione pubblicitaria.Credits: Cibo da favola
La mostra si apre con le primissime figurine in cromolitografia, nate in Francia nella seconda metà dell’Ottocento, poi diffuse in Europa e negli Stati Uniti e che proprio al mondo delle favole fanno riferimento perché destinate ai bambini, e prosegue con le campagne pubblicitarie d’inizio Novecento sui periodici illustrati (“Scena Illustrata” e “Corriere dei Piccoli”) per la promozione del cioccolato, della “farina lattea” (l’antesignano dell’odierno latte in polvere) e dei ricostituenti. Nella penisola, il burattino Pinocchio risulta essere il personaggio più amato dai diversi marchi per le campagne pubblicitarie. Credits: Cibo da favola
Negli anni Trenta la commercializzazione di prodotti alimentari industriali confezionati interessa anche il cibo per l’infanzia e dà origine a campagne pubblicitarie mirate sui periodici illustrati ed alla diffusione di concorsi e raccolte di figurine ed etichette. Dopo Pinocchio, è Topolino che diventa il nuovo testimonial privilegiato per caramelle, cioccolato, biscotti ed altri alimenti. Il boom economico che segue la seconda guerra mondiale, testimonia una nuova ulteriore crescita dei consumi: è l’epoca della gomma americana, dei formaggini, del panettone Motta che diventa piccolo per le merende (il Mottino), dei gelati confezionati.  Contemporaneamente sul “Corriere dei Piccoli” e sulle altre testate per ragazzi appaiono le strisce di pubblicità a fumetti: storie, su una sola riga di vignette, per promuovere l’aranciata San Pellegrino, il formaggino Milione della Invernizzi, il gelato Fortunello della Alemagna, lo yogurt della Yomo. Nel centinaio di pezzi esposti, che documentano prodotti e comunicazione di ben 33 aziende con marchi ancora famosi, spicca il contributo di molti importanti illustratori italiani del Novecento come Nasìca (Augusto Majani), Antonio Rubino, Giovanni Manca, fino a Jacovitti. La mostra si chiude all’epoca di Carosello. Credits: Cibo da favola
La mostra ha aperto i battenti ieri e sarà al Cinema Arcadia di Melzo sino al 29 aprile prossimo.  Per ulteriori informazioni potete contattare la Biblioteca Comunale di Melzo – tel. 02 95738856 oppure il Sistema Bibliotecario Milano Est – tel. 02 95712871 – www.bibliomilanoest.it
1 Commento goloso
Articoli Correlati
Alberello di Natale al profumo di spezie
19 dicembre 2016
Fiori di zucca con ripieno di ricotta e maggiorana
23 settembre 2016
Colomba di Pasqua
25 marzo 2016
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.