Archivio Mensile

settembre 2014

Pasta

I nostri gnocchi alla Sorrentina



Era da un po’ di tempo che volevamo preparare gli gnocchi in casa. Ci piacciono molto e nel nostro frigo non mancano mai. Li facciamo anche noi ma spesso, per praticità e per mancanza di tempo, li consumiamo già preparati: alle patate, alla zucca, agli spinaci. 
Fra tutti gli gnocchi “industriali” che abbiamo assaggiato nel corso degli anni, quelli che ci sembrano i migliori sono, a nostro avviso, a marchio Patamore. Non sto facendo una marchetta, è semplicemente una conclusione a cui siamo arrivati dopo un personale ma accurato studio dell’offerta del mercato. E quindi domenica scorsa li abbiamo preparati e abbiamo voluto condirli con della pummarola al basilico, della mozzarella e…..dello stracchino…….deliziosi!
Ingredienti per 6/8 persone1 kg di patate300 gr di farina
Per il condimentoSugo con basilicoMozzarella+  parmigiano grattugiato+ stracchino q.b.
Sbollentate le patate, sbucciatele e schiacciatele: lasciatele raffreddare. Cominciate a lavorare le patate con la farina: la quantità di farina è solo indicativa, ogni tipo di patata infatti assorbe più o meno farina. Noi ne abbiamo messa circa 400 gr. Una volta che l’impasto sarà omogeneo e non si attaccherà più al tavolo, ricavate dalla palla dei rotolini che andrete a tagliare: come potete vedere dalla foto, i nostri gnocchi sono stati quasi tutti tagliati dalla Nanetta….quindi ci sono quelli giganti e quelli microscopici….ma le dimensioni non sono importanti, l’importante è che il cucciolo si sia divertito!

Io nel frattempo ho preparato una pummarola che sapeva di basilico utilizzando i datterini dell’orto ed il basilico del terrazzo. Cuocete gli gnocchi: nel momento in cui affiorano in superfice recuperateli con la schiumarola e disponeteli in una pirofila. Conditeli con abbondante sugo e parmigiano grattugiato. Tagliate la mozzarella, di preferenza quella di bufala, a dadini: cospargete la superficie degli gnocchi con la mozzarella e dei fiocchetti di stracchino che conferiranno ai nostri gnocchi un tocco cremoso. Passateli in forno, al grill, per 10 minuti a 180° sino a quando non si sarà formata un’invitante crosticina. Servite caldi appena usciti dal forno ;-))))
Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Insalata di barbabietola, patate e pancetta
14 aprile 2017
Riso alla cantonese
14 aprile 2017
Spaghetti alla chitarra con ragù di lampuga
27 marzo 2017
Riso

Risotto burrata e alici



Mi sono appena lasciata alle spalle una settimana e un weekend particolarmente pesanti. Sabato scorso abbiamo festeggiato il compleanno della Nanetta. Per far divertire i bambini ho preparato i lecca-lecca di benvenuto a forma di fiore, la “pesca della fortuna” e due pignatte: è incredibile constatare come basti veramente un po’ di creatività, tanto colore e caramelle a volontà per far divertire i nostri cuccioli. 


La Nanetta era contentissima, al settimo cielo, e noi genitori lo eravamo per lei….Ieri avevamo un altro compleanno ed il weekend è passato così alla velocità della luce. Mi attende una settimana non facile, con due trasferte consecutive che mi vedranno nelle 5 Terre e poi a Firenze: trovo oggi il tempo di postarvi la ricetta di questo risotto de-li-zio-so che ho preparato quando eravamo in vacanza…..pensavate forse che l’Uomo Goloso non reclamasse la sua dose di risotto anche con 40° e nel mese di agosto? E quindi mentre eravamo al mare gli ho preparato, con quello che avevo in casa, un risotto che però mi è particolarmente riuscito….il merito va sicuramente alla qualità delle materie prime: burrata di giornata e alici sott’olio di Cetara.
Ingredienti per 3 persone250 gr di riso carnaroli100 gr di burrata3 cucchiai di parmigiano grattugiato7-8 alici sott’olio5-6 pomodori secchi1 goccio di vino biancoOlio q.b.Sale (se necessario)Brodo vegetale q.b.
In una casseruola scaldate dell’olio evo, aggiungete le alici ed i pomodori secchi, aggiungete il riso e sfumatelo con il vino bianco. Continuate la cottura del riso, a cottura ultimata, aggiungete la burrata, spegnete il fuoco e mescolate bene. La burrata si fonderà delicatamente, unite il parmigiano grattugiato e servite in tavola ben caldo.

Lascia un commento goloso
Dolci

Cookies ai fiocchi d’avena ed alle pepite di cioccolato





Oggi inizia una settimana in cui celebrerò le date più importanti della mia vita. Cominciamo giovedì prossimo con il compleanno della Nanetta che compie 5 anni: è incredibile la velocità con cui la vedo crescere e con cui cambia proprio sotto i miei occhi……..


…..e poi domenica 21 celebriamo il nostro anniversario di matrimonio, mentre lunedì 22 festeggiamo la data in cui ci siamo fidanzati…..insomma in momenti diversi, le cose più importanti della mia vita si sono però concentrate tutte nell’arco di una settimana……e per prepararmi a tutte le emozioni che proverò nei prossimi giorni, mi sono preparata questi cookies ai fiocchi di avena ed alle pepite di cioccolato fondente….buonissimi, soprattutto inzuppati in una tazza di thé durante la colazione.


120 gr di fiocchi d’avena
240 gr di farina
2 uova
1 bustina di lievito
1 bustina di zucchero vanigliato
120 gr di gocce di cioccolato fondente
150 gr di zucchero di canna
75 gr di burro morbido demi-sel
75 gr di burro morbido  

PREPARAZIONE:
Sbattere lo zucchero ed il burro nella ciotola fino a quando il composto non diventa bianco e comincia a gonfiarsi. Aggiungere la farina, il lievito, l’avena, lo zucchero vanigliato ed il cioccolato fatto a pezzi: mescolare con un cucchiaio di legno.
Formare una palla con la pasta, avvolgere con la pellicola e mettere in frigo per almeno 1 ora.
Preriscaldare il forno a 180 ° C . Posizionare un tappetino di silicone o carta da forno su una teglia.
Dalla pasta ricavate dei dischi di 1 cm di spessore e disponeteli, ben distanziati, sulla teglia del forno. Cuocere per circa 15 minuti: i biscotti dovranno essere dorati.
Lasciar raffreddare prima di servire.
Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Insalata di barbabietola, patate e pancetta
14 aprile 2017
Riso alla cantonese
14 aprile 2017
Spaghetti alla chitarra con ragù di lampuga
27 marzo 2017
Pasta

I pesti siciliani (parte II): il pesto pantesco



Da quando è arrivata la Nanetta il mese di settembre è diventato uno dei più difficili da gestire, un vero e proprio incubo! Oltre al rientro dalle vacanze che procura a tutti un po’ di “sana” e fisiologica depressione, con l’arrivo della Nanetta, sono arrivate anche tutte quelle incombenze legate alla “rentrée des classes”. 
Bisogna comperare l’occorrente per l’asilo, che è diverso ogni anno; riordinare il guardaroba estivo e predisporre quello autunnale; preparare la festa di compleanno del nostro cucciolo che fra una settimana esatta compie 5 anni; fare l’iscrizione in piscina senza dimenticare il certificato medico; prenotare la visita annuale dalla pediatra……insomma un tour de force che annulla tutti gli effetti benefici accumulati durante le vacanze……ed in questo turbillon di impegni, dedicarsi alla cucina diventa veramente complicato: per fortuna che ci sono delle ricette semplici e veloci, come quella che sto per proporvi!Buon weekend a tutti!
Ingredienti
6-7 pomodori secchi1 cucchiaio scarso di capperi dissalati1 manciata di basilico1 cucchiaio di mandorle1 spicchio di aglio Olio evo q.b.Sale e e pepe q.b.

In un frullatore mettete insieme tutti gli ingredienti, tranne l’olio che aggiungerete alla fine in modo da ottenere un composto cremoso. Cuocete la pasta, lasciando da parte un po’ di acqua di cottura. Condite la pasta con il composto, aggiungendo se necessario un poco di acqua di cottura…..io ho aggiunto anche un cucchiaio di Philadelphia al fine di stemperare il sapore. Amalgamate bene e servite in tavola!
Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Spaghetti alla chitarra con ragù di lampuga
27 marzo 2017
Pasta chi vruoccoli arriminati ovvero pasta con i broccoli in tegame
20 marzo 2017
Pasta broccolo fiolaro e pepita del Piave
27 febbraio 2017
Carne

Millefoglie patate e filetto di maiale con crema di mele




Si lo so che la ricetta che sto per proporvi  oggi ha un sapore decisamente autunnale, ma nel weekend appena trascorso avevo voglia di preparare un piatto per coccolarmi….il rientro al lavoro, dopo un mese di pausa, è stato duro, senza contare il fatto che lunedì scorso mi sono beccata un raffreddore con febbre al seguito che mi ha lasciato stordita per tutta la settimana. 

Perciò eccovi un millefoglie realizzato con del filetto di maiale e delle patate croccanti ed accompagnato da una salsa agrodolce di mele.

Tritate grossolanamente una cipolla, mettetela in una casseruola con 1 cucchiaio di zucchero, 1 cucchiaino di cannella in polvere, sale e pepe. Aggiungete mezzo bicchiere d’acqua e stufate il tutto. Tagliate a dadini 3 mele di media grandezza ed unitele al composto insieme all’aceto di mele (all’inizio mettete poco aceto, farete sempre in tempo ad aggiungerne dell’altro), 2 cucchiai di uvetta secca e proseguite la cottura ancora per  15 minuti. Frullate il tutto sino ad ottenere una cremina densa. Sbollentate le patate: le patate non dovranno essere molto cotte. Sbucciatele e fatele a fettine. Riscaldate in una padella un filo e fate cuocere le fettine di patate sui due lati sino a quando non avranno assunto un bel colore dorato. Nel frattempo, in una casseruola mettete un filo di olio: aggiungete il filetto di maiale e rosolatelo a fuoco vivace su tutti i lati per 5 minuti circa. Mettete il filetto di maiale in forno a 180° per 20 minuti circa. Tiratelo fuori dal forno. Lasciatelo raffreddare per un paio di minuti e poi affettatelo. Le fettine dovranno avere lo spessore di un centimetro circa. Componete il millefoglie alternando una fetta di carne ed una di patata. Alla fine cospargete generosamente con la crema di mele.
Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Tagliatelle ragù bianco e zucca
24 gennaio 2017
Tacchinella farcita con castagne e pancetta
10 gennaio 2017
Chili con carne
18 novembre 2016
Verdure

Insalata tiepida di fagiolini, patate e cipolle rosse


Dopo una pausa lavorativa di un mese oggi riprendo a lavorare….inutile confessarvi che la voglia è pari a zero ma mi considero già fortunata ad avere avuto un mese intero di ferie!

Ho tantissime ricette da postare: grazie alle vacanze, ho trovato il tempo per riposarmi, per dedicarmi alla famiglia come si deve ma anche per cucinare tanti piatti che avevo in testa da tempo ma che purtroppo, a causa della mancanza di tempo, non avevo mai realizzato! Inizio con questa insalata tiepida di fagiolini, patate e cipolle di Tropea preparata su due piedi durante la nostra vacanza al mare.
Ingredienti
200 gr di fagiolini1 patata di medie dimensioni1 cipolla di Tropea di medie dimensioni3-4 filetti di acciugaAceto di mele q.b.Olio evo q.b.Sale q.b.
Sbollentate i fagiolini e le patate. Tagliate le patate a cubetti e disponetele in un’insalatiera insieme ad i fagiolini; affettate la cipolla ed unitela alle altre verdure. Realizzate una vinaigrette mescolando energicamente insieme i filetti di acciuga, l’aceto e l’olio. Condite con questa emulsione l’insalata tiepida avendo cura di mescolarla bene. Aggiustate di sale se necessario e servite in tavola.Vi lascio la foto di un trabocco, queste strane costruzioni sull’acqua che caratterizzano la costa adriatica nei pressi di Vasto: non trovate anche voi che siamo molto suggestivi?

Buona ripresa a tutti!

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Insalata di farro con pesto di barbabietola e ricotta salata
4 aprile 2017
Pasta chi vruoccoli arriminati ovvero pasta con i broccoli in tegame
20 marzo 2017
Pasta broccolo fiolaro e pepita del Piave
27 febbraio 2017
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.