Archivio Mensile

maggio 2014

Pasta

Gnocchetti con crema di porri e filetti di branzino



Eccomi di nuovo intenta a scrivere sul mio blog dopo una settimana faticosa sotto tanti punti di vista: ho avuto una trasferta di lavoro, una gita della Nanetta, le analisi ormonali che ripeto periodicamente, ma, soprattutto, ho dovuto gestire un’ansia, la mia e quella degli altri, ansia perché mia sorella ha superato ampiamente la data presunta del parto ed ancora la piccola non vuole saperne di uscire……


In tutto questo, la settimana scorsa mio suocero si è presentato a casa con un bel mazzo di porri: questo pensiero, per altro graditissimo, mi ha spiazzato anche perché non immaginavo che ancora si potessero trovare in circolazione i porri freschi. Ho colto così l’occasione per riprodurre una ricetta che avevo gustato a Firenze in una trattoria di mare durante una delle mie trasferte da Braccialini…..degli gnocchetti con crema di porri e filetti di branzino! Per questa ricetta io ho utilizzato degli gnocchetti di grano kamut che compero spesso e che trovo buonissimi.
Ingredienti
confezione da 500 gr di gnocchetti di grano kamut 5 porri di medie dimensioni200 gr di filetti di branzinoOlio evo q.b.1 goccio di latte di soiaSale e pepe q.b.Tagliate i porri a rondelle, mettete un filo di olio in un padella e cuocete i porri a fuoco lento per una decina di minuti circa, aggiungendo eventualmente dell’acqua per evitare che brucino aggiustate di sale e pepe.. Lasciateli raffreddare e frullateli bene, se la crema dovesse risultare troppo densa, mettete un goccio di latte di soia. Nel frattempo tagliate a filetti il branzino e scottatelo appena in una padella con un filo di olio: i filetti di branzino dovranno veramente cuocere un minuto per parte. Sbollentate gli gnocchetti: conditeli con questa crema di porri che io ho trovato delicatissima ed unite i filetti di branzino che con il calore tenderanno a sfaldarsi. Volendo potete aggiungere anche un cucchiaio di parmigiano: io li ho trovati deliziosi senza formaggio mentre l’Uomo Goloso ha preferito unire un cucchiaio di parmigiano e, devo riconoscere, che ci sta bene.


Lascia un commento goloso
Pesce

Di seppie, gamberi e carciofi



Meno male che esistono i weekend per approfittare della famiglia ma, soprattutto, per riconciliarmi con il mondo! E proprio con lo scopo di “areare” il mio cervello e di spazzare via un po’ di negatività, che domenica scorsa abbiamo preso parte a Milano al secondo Cyclopride: una biciclettata di 16 km che ci ha portato in giro per le vie della città e ci ha permesso di guardare Milano da un punto di vista completamente diverso e sicuramente privilegiato!
Ci siamo divertiti tanto, ma ci siamo anche stancati ed abbiamo ricaricato le batterie per una nuova settimana di lavoro.Ed oggi eccomi con una ricetta svelta svelta anche questa preparata con delle verdure di stagione: i carciofi!

Ingredienti per 3 persone
300 gr di seppie
3 carciofi
300 gr di gamberoni sgusciati
olio evo q.b.
1 spicchio di aglio
sale e pepe q.b.

Tagliate a listarelle le seppie: in una padella scaldate l’olio con lo spicchio di aglio, unite le seppie, lasciatele insaporire per qualche minuto poi condite con sale e pepe, coprite con un poco di acqua e continuate la cottura per 10-12 minuti. Nel frattempo pulite i carciofi e fateli cuocere a fuoco vivace in una seconda padella sempre con dell’olio e con mezzo spicchio di aglio. Aggiungete eventualmente un po’ di goccia per evitare che i carciofi si abbrustoliscano troppo. Fate cuocere per 7-8 minuti. Aggiustate di sale e di pepe. Travasate le seppie nella padella dei carciofi, aggiungete i gamberoni e lasciate insaporire il tutto per 3-4 minuti, giusto il tempo che i gamberi cuocino. Servite calde!
Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Noodles di riso con ananas, gamberi e basilico
12 giugno 2017
Spaghettoni alla puttanesca…di mare
9 maggio 2017
Seppie e piselli alla romana
4 maggio 2017
Antipasti

Strudel salato di asparagi e patate



Wow! Devo gridare al miracolo perché questa settimana trovo anche il tempo di postare una seconda ricetta preparata con gli asparagi del mercato e con uno dei formaggi svizzeri che ho ricevuto nella Taste Box Svizzera: vi ricordate? Ho scritto di questa iniziativa e del padiglione svizzero all’Expo 2015 un paio di settimane fa e questa volta impiego il formaggio svizzero per una nuova ricetta. Questo strudel mi è venuto proprio bene e sono riuscita anche a farlo mangiare alla Nanetta!



1 rotolo di pasta brisée rettangolare300 gr di patate200 gr di asparagi50 gr di emmental grattugiato2 uovaSale e pepe q.b.
Pelate le patate e fatele a cubetti: mettetele nell’acqua fredda, portate ad ebollizione e lasciate cuocere per 10-12 minuti circa. Le patate devono essere cotte ma non scott. Pulite gli asparagi e cuoceteli per 6-7 minuti circa: lasciateli raffreddare e tagliateli a cubetti. In una terrina mescolate le patate, gli asparagi, il formaggio grattugiato, le uova, il sale ed i pepe. Stendete la pasta brisée e riempitela con il composto: arrotolatela. Spennellate la pasta brisée con l’uovo sbattuto e cuocete in forno per mezz’ora circa a 170°.
Buon weekend!
2 Commenti golosi
Articoli Correlati
Noodles di riso con ananas, gamberi e basilico
12 giugno 2017
Rotolo di sfoglia con mortadella e crema di ricotta
5 giugno 2017
Pasta con ragù di mortadella e piselli
30 maggio 2017
Antipasti

Supplì di couscous e melanzane con ripieno di scamorza



La mia assenza dal blog nell’ultimo periodo è dovuta ad un impegno lavorativo molto pesante che sono contenta di aver portato a termine: l’apertura di un negozio all’interno di un nuovo outlet inaugurato alle porte delle 5 Terre….si tratta di Shopinn5Terre….ed io che in vita mia non mi ero mai cimentata nell’apertura di un negozio, ho dovuto gestire tutto……



…..dalla selezione delle commesse alla selezione degli referenze da mettere in vendita, dalle vetrine all’allaccio delle utenze, dalla mobilia alle richieste di SCIA al comune, dall’installazione del registratore di cassa e del Pos alle insegne. E’ stata un’esperienza massacrante e stressante ma molto arricchente dal punto di vista professionale, ed ora sul mio curriculum posso aggiungere anche questa competenza……chissà che non mi si aprano nuovi sbocchi professionali! Una volta rientrata dalla trasferta, ho riassaporato il gusto di cucinare, di interpretare e di creare delle nuove ricette, approfittando anche delle verdure stagionali che hanno invaso il nostro frigorifero…..bruscandoli, asparagi (in quantità industriali), spinaci novelli, fave, piselli. Ma la ricetta che vi propongo oggi non contempla al suo interno delle verdure stagionali: si tratta di un’altra ricetta testata in occasione dell’evento Tipiak. Questa è una rivisitazione del supplì romano, fatta con del couscous, delle melanzane ed un ripieno goloso di scamorza. Provateli perché sono ideali per un aperitivo o come antipasto.
Ingredienti per 4 persone:130 gr di Couscous Semola oro TIPIAK
100 gr di patate bollite
40 gr di cipolla rossa
1 melanzana
5 pomodori secchi
2 uova intere
cubetti di scamorza q.b.
parmigiano grattugiato
prezzemolo tritato, aglio e basilico q.b.
1 cucchiaino di paprika
sale e pepe
Cuocere il Couscous TIPIAK come da indicazione. Bollire le patate e schiacciarle. In un padella con un filo di olio, far appassire a fuoco lento per 15 minuti la cipolla. Tagliate in due la melanzana, incidetela e cospargetela di sale grosso: mettetela in forno a 150° per 45 minuti circa, la melanzana dovrà appassire. Tiratela fuori e con un cucchiaio recuperate la polpa della melanzana. Mischiate in una ciotola il couscous con le patate, la purea di melanzane, il trito di prezzemolo, aglio e basilico, la cipolla appassita, il parmigiano, i pomodori secchi tagliati a listarelle e le uova. Condire il tutto con sale e pepe, e formare delle piccole polpette con al centro dei cubetti di scamorza. Far raffreddare in frigorifero per un paio di ore poi panare con pane grattugiato e friggere.
Accompagnare con del bagnetto verde o salsa barbecue a piacere.
Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Noodles di riso con ananas, gamberi e basilico
12 giugno 2017
Rotolo di sfoglia con mortadella e crema di ricotta
5 giugno 2017
Pasta con ragù di mortadella e piselli
30 maggio 2017
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.