Etichetta

Riso

Cereali e Legumi, Riso, Verdure

Riso alla cantonese

Riso alla cantonese
Riso alla cantonese

L’Uomo Goloso, si sa, è amante del riso….ma non solo del riso carnaroli con cui prepariamo ogni settimana succulenti risotti, lui ama incondizionatamente il riso in tutte le sue forme ed in tutte le sue ricette. Non poteva quindi mancare sul mio blog una rivisitazione del famosissimo riso alla cantonese che condivido volentieri con voi….in attesa dell’estate e delle insalate di riso che fanno impazzire l’Uomo Goloso…..

 

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Insalata di barbabietola, patate e pancetta
14 aprile 2017
Spaghetti alla chitarra con ragù di lampuga
27 marzo 2017
Plumcake allo yogurt e burro di mandorla
10 marzo 2017
Carne

Pollo alla paprika, yogurt ed olive

Quello con Teddi e le Fattorie Scaldasole è diventato oramai l’appuntamento primaverile per grandi e piccini. Anche quest’anno ci siamo ritrovati in una ludoteca di Milano ed abbiamo passato una mattinata all’insegna della creatività insieme ai nostri bambini che hanno imparato a realizzare delle coloratissime e fantasiose campanelle partendo da un semplice barattolino di yogurt. La Nanetta si è divertita tantissimo ed a casa abbiamo provato a creare altre campanelle sempre con i vasetti dello yogurt!

Continua a leggere…

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Tagliatelle ragù bianco e zucca
24 gennaio 2017
Tacchinella farcita con castagne e pancetta
10 gennaio 2017
Chili con carne
18 novembre 2016
Riso

Insalata di riso, melone e speck


Da quando è stato inaugurato l’Expo mi capita di leggere un po’ ovunque la lista delle 10 cose da fare o da visitare all’interno dell’Expo. Io, l’Uomo Goloso, la Nanetta abbiamo passato una prima giornata ad Expo nel mese di maggio: una giornata divertente ma anche faticosissima in cui abbiamo percorso 18 km e ci siamo fatti un’idea di come funziona Expo 2015




Con la Nanetta in vacanza, abbiamo deciso di tornare solo soletti lo scorso weekend per approfondire la visita e vedere tutto quello che l’altra volta non avevamo potuto vedere. 
Più che un elenco di cose da vedere, mi sento di darvi una lista di padiglioni in cui mangiare cibo insolito, esotico ma non per questo meno appetitoso.
Cominciamo con:
–          Polpette di quinoa al formaggio al padiglione dell’Ecuador–          Mix di mezzé al padiglione libanese–          French fries al che accompagnano i rice burger al padiglione giapponese oppure le french fries del padiglione belga–          Street food al padiglione indonesiano–          Baklava al padiglione turco–          Rice burger al padiglione giapponese –          Empanada al padiglione cileno
E dopo i numerosi spuntini consumati ad Expo 2015, oggi facciamo riposare lo stomaco con un’insalata fredda semplice semplice ma sfiziosissima.
150 gr di riso arborio o baldo2 fettine di melone 60 gr di speck a dadini50 gr di tomaolio evo q.b.

Cuocere il riso in acqua bollente salata. Nel frattempo fare a dadini il melone, lo speck e la toma. Sciacquare il riso, condirlo con il melone, lo speck e la toma, aggiungere dell’olio di oliva. Riporlo in frigorifero prima di consumarlo.

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Fiori di zucca con ripieno di ricotta e maggiorana
23 settembre 2016
Semplicemente pasta alla norma
16 settembre 2016
Smoothie anguria, melone e basilico
2 settembre 2016
Pesce

Pad thai broccoli e gamberi



Tra le tante attività svolte nel weekend appena trascorso, quella che ha sicuramente più divertito la Nanetta, la sottoscritta e l’Uomo Goloso è stata la sfilata di dragoni e maschere a cui abbiamo assistito domenica, a Milano, per celebrare il Capodanno Cinese. La giornata nella Chinatown milanese è stata stancante ma piacevole. 



Si sono susseguiti draghi e dragoni, maschere a forma di capra, bimbi che suonavano strumenti a percussione, principesse cinesi nei loro sontuosi costumi e praticanti di arti marziali ed ancora bambini con maschere di dragoni in miniatura e danzatrici che indossavano gli scomodissimi calzari con il tacco centrale…..insomma in via Paolo Sarpi ha sfilato un pezzettino di Cina con i suoi usi ma, soprattutto, con i suoi costumi!

E la ns gita “esotica” non poteva non concludersi con la tradizionale visita allo store Kathay, una vera e propria caverna di Alì babà in fatto di cibo asiatico!

80 gr di noodle di riso
300 gr di gamberoni sgusciati
200 gr di broccoli
salsa di soia q.b.

Cuocete le tagliatelle di riso per 4-5 minuti circa. In una padella oppure in un wok mettete un filo di olio e saltate i gamberoni per un paio di minuti, aggiungete un uovo e poi le tagliatelle insieme alla salsa di soia, lasciando insaporire il tutto per un paio di minuti. Unite i broccoli che avrete precedentemente sbollentato (i broccoli devono rimanere croccanti) ed affettato: saltate il tutto ancora per un paio di minuti e servite caldi.
Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Spaghetti alla chitarra con ragù di lampuga
27 marzo 2017
Pasta chi vruoccoli arriminati ovvero pasta con i broccoli in tegame
20 marzo 2017
Polpette di tonno fresco con pesto di finocchietto
20 febbraio 2017
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.