Etichetta

Natale

Carne, Frutta

Tacchinella farcita con castagne e pancetta

Tacchinella farcita con castagne e  pancetta

Era tanto che volevo cimentarmi nella preparazione del tacchino farcito presente sulle tavole americane nei giorni di festa…ma siccome un tacchino intero non sarebbe entrato nel mio forno dalle dimensioni standard, ho optato per una tacchinella, più piccola e sicuramente “più maneggevole”…..e così il giorno di Natale ho servito ai miei ospiti questa delizia che ha messo d’accordo tutti!

 

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Tagliatelle ragù bianco e zucca
24 gennaio 2017
Chili con carne
18 novembre 2016
Pollo con anacardi
28 ottobre 2016
Pasta, Pesce, Verdure

Tagliolini al salmone con porri e scorza di limone

Tagliolini al salmone con porri e scorza di limone

Come ogni, all’inizio dell’anno, cerco su Internet la ricetta della felicità e, ogni anno, Google mi trova una nuova ricetta della felicità…chissà che una volta o l’altra non riesca a trovare quella giusta! Prima di postare la ricetta di questi tagliolini al salmone, vi lascio la ricetta della felicità per l’anno 2017…..

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Tacchinella farcita con castagne e pancetta
10 gennaio 2017
Cake con mandarini canditi e gocce di cioccolata fondente
27 dicembre 2016
Panettone gastronomico
23 dicembre 2016
Dolci

Cake con mandarini canditi e gocce di cioccolata fondente

Cake con mandarini canditi e gocce di cioccolata fondente

Il dolce che meglio rappresenta ed incarna le festività natalizie in Italia è senz’altro il panettone…..che riesce a mettere d’accordo tutte le regioni della nostra variegata penisola….oggi però voglio riproporvi la ricetta di questo plumcake con scorza di mandarino candito e gocce di cioccolato fondente indicatissimo per una merenda o per una pausa golosa!

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Muffin cioccolato fondente e banane
19 giugno 2017
Crostatine alla crema di limone e frutta fresca
8 giugno 2017
Torta fraisier ovvero torta alle fragole
23 maggio 2017
Antipasti, Cake e Torte Salate

Panettone gastronomico

Panettone gastronomico
Panettone gastronomico

 Manca davvero pochissimo!…..Oggi ultimo giorno di lavoro prima di una corta pausa di 4 giorni…..sulla lista mancano ancora le ultime cose da comperare ma il grosso del lavoro sarà proprio in cucina. Comincerò già questa sera per cercare di portarmi avanti, anche perché domani dovrò anche andare in stazione a recuperare mia sorella+nipotina+cognato che arrivano da Roma….cosa cucinerò per la Viglia? E’ una sorpresa… ma seguitemi sul mio account di Instagram per avere un resoconto in diretta del mio menù natalizio!

Non mi resta che augurarvi di passare un Natale sereno, in famiglia, insieme alle persone che amate di più e che vi fanno stare meglio. Vi lascio questa semplicissima ricetta di panettone gastronomico da farcire che vi avevo proposto qualche tempo fa. Un grosso abbraccio a tutti e Merry Xmas!

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Polpette di verza con cuore fondente di provolone molisano
7 marzo 2017
Insalata finocchi, pere e pecorino
2 marzo 2017
Pasta broccolo fiolaro e pepita del Piave
27 febbraio 2017
Dolci

Alberello di Natale al profumo di spezie

Alberello di Natale al profumo di spezie

Ci siamo quasi, manca meno di una settimana a Natale e fervono i preparativi. Quest’anno ho deciso di ri-proporvi nel periodo della feste una serie di ricette degli anni passati che hanno riscosso particolare successo e che sono in tema natalizio. Comincio con questo albero di Natale al profumo di cannella e chiodi di garofano, adattissimo per un thè pomeridiano…..

 

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Fiori di zucca con ripieno di ricotta e maggiorana
23 settembre 2016
Colomba di Pasqua
25 marzo 2016
Imparare divertendosi !
11 marzo 2013
Dolci

Cake con scorze di mandarini canditi e cioccolata fondente


Ci siamo quasi…mancano poco più di 24 ore al cenone della Vigilia ed ormai fervono i preparativi. I miei genitori sono arrivati ieri da Roma, la Nanetta ha finito la scuola, è a casa e si gode i nonni romani, mia sorella con mio cognato e mia nipote arriveranno domani….Io domani sono in ferie e potrò dedicarmi al meglio alla preparazione del cenone della Vigilia, supportata dall’Uomo Goloso senza il cui aiuto e collaborazione mi sentirei persa. Oggi condivido con voi la ricetta di questo cake con scorza di mandarino candito e cioccolato fondente, buonissimo! Una ricetta per iniziare bene ed affrontare al meglio la lunga giornata di domani che sarà spesa dietro ai fornelli.




Vi auguro un sereno Natale insieme alle persone che amate di più, fatto di risate, di abbracci, di affetto e, perché no, anche di mangiate!
Alla prossima settimana!

150 gr di farina+ 1 cucchiaio di farina per infarinare le scorze
150 gr di scorza di mandarino candito (potete usare anche degli altri agrumi canditi: arance, pompelmo, oppure un mix di agrumi)
70 gr di cioccolato fondente a 70%
3 uova
135 gr di burro
125 gr di zucchero semolato
1 bustina di lievito secco per dolci

Mescolate il burro ammorbidito e lo zucchero sino ad ottenere un composto schiumoso. Incorporate le uova una ad una, poi la farina, il lievito, le scorza del mandarino che avrete precedentemente infarinato, il cioccolato fondente. In una teglia da cake imburrata, versate il composto, infornate per 50 minuti a 180°. Fate la prova dello stuzzicadenti prima di togliere dal forno.


Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Muffin cioccolato fondente e banane
19 giugno 2017
Muffin al caffé
28 giugno 2016
Torta di pere e ricotta
20 ottobre 2015
Carne

Cotechino in crosta



Non so a voi, ma a me capita che i giorni prima di Natale siano una vera e propria corsa contro il tempo. Il fine settimana è trascorso velocissimo tra merende di Natale, cene ed ultimi preparativi gastronomici. Mi sono seduta a tavolino ed ho finalmente definito tutti i dettagli del cenone del 24 e del pranzo di Natale. Ho fatto l’elenco di quello che mi rimane da comperare; ho visto come apparecchiare il tavolo; ho nascosto i regali per la Nanetta nel grande sacco di Babbo Natale; ho finito gli ultimi pacchetti…insomma non mi sono fermata un attimo e la settimana appena iniziata ha l’aria di non essere di tutto riposo….vabbè mi consolo con il fatto che sarà una settimana cortissima: io infatti dal 24 sono in ferie sino al 27 dicembre!




Non amo il cotechino ma sarebbe più giusto dire che non amavo il cotechino sino a quando non ho provato il cotechino della cascina a km 0 che abbiamo nel paese accanto al nostro. Non amavo il cotechino innanzitutto perché non fa parte della tradizione gastronomica della mia regione e poi perché evidentemente il cotechino assaggiato sino ad ora era di bassa qualità. Ho provato il cotechino artigianale della cascina e devo confessare di essermi ricreduta: è magro, non lascia in bocca quella sgradevolissima sensazione di grasso e, soprattutto, lo trovo un piatto versatile. L’ho cucinato con le lenticchie ed il pomodoro, l’ho provato in maniera classica con il puré e la settimana scorsa, lho preparato in crosta abbinandolo a degli spinaci ripassati con il burro. Devo dire che i miei amici, “milanesi doc”, lo hanno trovato molto gustoso e gradevole. Condivido volentieri con voi la ricetta che avevo per caso trovato non so più su quale rivista. Non vi faccio ancora gli auguri ma vi do appuntamento a dopodomani per un’altra ricetta dal sapore tipicamente invernale.
A presto e stay tuned!

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
500 gr di spinaci cotti
1 cotechino da 500 gr circa
2 cucchiai di uvetta
1 cucchiaio di pinoli
2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
burro q.b.
1 tuorlo d’uovo
semi di sesamo q.b.
Bagnate il cotechino sotto l’acqua tiepida, bucherellatelo con uno stuzzicadenti e poi cuocetelo in maniera tradizionale cioè avvolgendolo in un panno, immerso nell’acqua con una cottura di 2 ore circa. Io l’ho cotto nella pentola a pressione e quindi di 40 minuti me la sono cavata.Sbollentate gli spinaci e ripassateli in padella con il burro cospargendoli di parmigiano, di uvetta e di pinoli. Srotolate la pasta sfoglia, disponete gli spinaci ed adagiate il cotechino: arrotolate il tutto.Spennellate con del tuorlo d’uovo e versate a pioggia i semi di sesamo. Infornate per 25 minuti circa a 200°.
Servite caldo ma è ottimo anche a temperatura ambiente.


Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Calamari ‘mbottonati
17 agosto 2017
Insalata niçoise
14 agosto 2017
Pomodori con riso
8 agosto 2017
Dolci

Pandoro farcito con mascarpone allo zabaione


 Scusate scusate scusate ma quest’anno, sul mio blog, non si è respirata l’aria natalizia: sarà perché siamo ritornati dal nostro viaggio di nozze il giorno dell’Immacolata quando oramai il mese di dicembre era già iniziato; sarà che, al mio rientro al lavoro, sono stata letteralmente travolta da tutte le cose che si erano accumulate sulla mia scrivania e che dovevano essere fatte prima della chiusura aziendale; sarà che le lavatrici fatte dopo il viaggio aspettavano tutte pazientemente il turno di stiratura…..insomma per farvela breve sul mio blog sono state completamente assenti le ricette legate al Natale. A casa abbiamo fatto, appena tornati, l’albero di Natale ed il presepe, oltre ad aver appeso le decorazioni ma, confesso di non avere avuto il tempo per preparare i papassini ed altri dolcetti che transitano solitamente nella nostra cucina….oggi cerco di rimediare con questa ricetta di pandoro farcito di mascarpone allo zabaione à tomber…..io ho già prenotato il mascarpone presso la mia solita cascina che mi rifornisce……ho già l’acquolina in bocca!
E se non dovessi trovare il tempo in tutta questa frenesia pre-natalizia, di postare un’altra ricetta, vi auguro di trascorrere un Natale sereno circondati dall’affetto dei vostri cari!
 
1 pandoro da 750 gr300 gr di mascarpone6 tuorli180 gr di zucchero16 cucchiai di MarsalaIn una terrina lavorate bene il mascarpone. In una casseruola, sbattete i tuorli con lo zucchero sino a quando sono diventati chiari, poi versate il Marsala continuando a mescolare. Fate cuocere questo composto a bagnomaria per 10 minuti continuando a mescolare sino a quando non comincerà a montare. Togliete la casseruola dal fuoco ed aggiungete il mascarpone mescolando bene. Tagliate la base del pandoro, farcitelo e richiudetelo, lasciate raffreddare un paio di ore e poi mettete il pandoro in freezer per 12-18 ore almeno. Tirare fuori una decina di minuti prima di consumarlo. Se proprio volete esagerare, potete ricoprire il vostro pandoro ipocalorico con della cioccolata fusa……
 
5 Commenti golosi
Articoli Correlati
Semifreddo di frutti di bosco e meringhe
14 luglio 2017
Muffin cioccolato fondente e banane
19 giugno 2017
Crostatine alla crema di limone e frutta fresca
8 giugno 2017
Dolci

Goloso Natale a tutti!


Eccoci arrivati alle porte del Natale: siete distrutti, stanchi morti, sderenati per questo tour de force pre-natalizio oppure aspettate impazientemente l’arrivo del Bambino Gesù e di Babbo Natale?
Per quanto mi riguarda io sono quasi pronta: all’appello mancano solo le prove di travestimento da Babbo Natale (prove che dovrò fare con mio marito visto che è stato scelto all’unanimità come Babbo Natale) e pensare alla decorazione della tavola per la vigilia……il resto è fatto J
Ma non è Natale senza il tradizionale albero ed io allora ne ho preparato uno goloso goloso per voi.
Passate tutti un sereno Natale!
Io vi saluto, vado ad immergermi nell’atmosfera infantile e magica del Natale e vi do appuntamento alla settimana prossima. Un grosso abbraccio! 
Ingredienti1 tuorlo d’uovo160 gr di farina40 gr di zucchero fine40 gr di burro40 gr di miele1 cucchiaino di bicarbonato di sodioCannella e chiodi di garofano macinati q.b. 
Per la glassa:150 gr di zucchero a velo
3 cucchiai di acqua
diavolini colorati q.b.Il burro ed il miele dovranno essere molto morbidi. Mescolate tutti gli ingredienti e lasciate riposare l’impasto per un paio d’ore in frigorifero.  Stendete l’impasto: lo spessore del foglio non dovrebbe superare i 2/3 mm. Con gli appositi  stampi ritagliate le parti dell’albero di Natale (io ho usato l’albero di Natale della Tescoma), disponetele sulla teglia da forno che avrete ricoperto con la carta forno, infornateli a 170° per 15 minuti circa. Tirateli fuori e lasciateli raffreddare prima di disporli sull’alberello.
Per la decorazione, potrete semplicemente cospargere il vs alberello con dello zucchero a velo in modo da ottenere l’effetto neve, oppure decorarlo con i diavolini colorati. In questo caso mescolate a fuoco basso l’acqua e lo zucchero a velo sino ad ottenere una crema bianca. Spalmate su ogni biscotto e lasiate rapprendere: spolverate poi con i diavolini colorati.
Ciao!
2 Commenti golosi
Articoli Correlati
Calamari ‘mbottonati
17 agosto 2017
Insalata niçoise
14 agosto 2017
Pomodori con riso
8 agosto 2017
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.