Archivio Mensile

agosto 2014

Pasta

I pesti siciliani, parte I: il pesto delle isole…….



Buongiorno a tutti! E bentornati dalle vacanze se oggi ricominciate a lavorare! Io sono rientrata sabato a casa ma riprenderò a lavorare solo lunedì prossimo: ho quindi una settimana di tempo per riabituarmi ai ritmi domestici e per cercare di fare tutti quei lavoretti che ho messo da parte durante l’anno lavorativo. 


Le nostre vacanze sono andate talmente bene che non ho avuto il tempo di scrivere un post, senza contare che nel nostro luogo di vacanza la connessione ad Internet era decisamente ballerina. Ma la lontananza dal piccolissimo schermo non ha certo comportato una lontananza dai fornelli, anzi, con lo specialità locali mi sono cimentata in tante buone preparazioni che vi descriverò nei prossimi giorni. Uno degli esperimenti che ho voluto fare in queste vacanze è stato preparare i 3 tipi di pesto che si mangiano sull’isola più grande d’Italia, la Sicilia. Avevo spesso assaggiato un pesto piuttosto che un altro ma prepararli tutti e tre in sequenza ci ha permesso di capire quale dei tre preferiamo e quale eleggeremo a nostro pesto rosso. Alla base del pesto rosso c’è sempre il pomodoro secco che viene di volta in volta abbinato con il tonno piuttosto che con le mandorle o i capperi. Non vi svelo ancora quale pesto ha riscontrato il maggiore gradimento a casa nostra, vi invito a provarli tutti anche perché sono talmente semplici da preparare che non vi occorrerà molto tempo!

Ingredienti7-8 pomodori secchi 80 gr di tonno sott’olioUn cucchiaio di mandorlePrezzemolo, olio, sale e pepe q.b.
Frullate gli ingredienti sopra elencati, io ho aggiunto per ottenere una maggiore morbidezza nel sapore anche un cucchiaio di ricotta vaccina. Il composto dovrà risultare morbido e cremoso. Cuocete la pasta e conservate da parte un pochino di acqua di cottura nel caso in cui vi accorgeste che la pasta sia troppo secca. Condite il tutto, non mettete del formaggio, il sapore è già abbastanza forte così. Alla prossima!

Lascia un commento goloso
Articoli Correlati
Spaghetti alla chitarra con ragù di lampuga
27 marzo 2017
Pasta chi vruoccoli arriminati ovvero pasta con i broccoli in tegame
20 marzo 2017
Pasta broccolo fiolaro e pepita del Piave
27 febbraio 2017
Libri

Consigli per letture sotto l’ombrellone



Venerdì siamo partiti per le nostre meritatissime vacanze…..non ho ancora deciso se chiudere il blog per un paio di settimane oppure continuare con ritmi vacanzieri a postare qualche ricetta o qualche riflessione personale….in attesa di una decisione, ne approfitto per postarvi la lista dei libri che mi sono portata in vacanza.


Visto il numero di pagine dell’ultimo bestseller di Donna Tartt, Il cardellino, forse leggerò solo quello…..ho comperato anche un libro di Valérie Tuong Cuong,  L’atelier des miracles, di cui avevo letto delle recensioni molto positive; porterò con me anche David Golder, il primo libro di Irene Némirovsky, che è una delle mie scrittrici preferite, e la biografia sempre di Irene Némirovsky che ha scritto sua figlia, Le Mirador.E poi ho preso anche un libro di Tiberio Faraci sull’importanza del perdono: questo fa parte di un mio cammino di vita che ho intrapreso circa un anno fa e che sto faticosamente portando avanti.
Volevo anche segnalarvi un libro che ho appena finito di leggere e che mi è piaciuto moltissimo: I 10 mesi che mi hanno cambiato la vita di Jordan Sonnenblock, vincitore del Premio Bancarellino 2014. E’ un libro che scorre via velocemente e che affronta con ironia un tema forte qual è quello della leucemia che aggredisce un bambino. Ve lo consiglio vivamente!
E voi, che libri metterete nelle vostre valige?

A presto e buone vacanze a quanti sono già partiti,a quanti devono ancora partire, a quanti non partiranno!
1 Commento goloso
Articoli Correlati
Storie in frigorifero e smoothie di lamponi e latte di mandorla
12 giugno 2015
Il club dei cuochi segreti
19 dicembre 2014
Giochiamo che ti invitavo a merenda?
28 novembre 2014
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.